LaPresse

Nata a Torino negli anni '30 come "Publifoto Torino", ha segnato la nascita del fotogiornalismo in Italia, grazie all'iniziativa ed al talento dei primi grandi fotoreporter italiani; oggi è la prima agenzia di stampa multimedia italiana a guida imprenditoriale. Produce notizie sotto forma di testi, immagini fotografiche e video, 7 giorni su 7 in tempo reale, 365 giorni l'anno, e fornisce i propri contenuti a oltre il 90% del mercato editoriale e broadcast in Italia.
SEGUI
Morte Floyd, scontri tra polizia e manifestanti a New York
Estero
Ieri 30-05-20, 12:25

Morte Floyd, scontri tra polizia e manifestanti a New York

(LaPresse) - Manifestanti in strada anche a New York per dopo la morte, a Minneapolis, dell'afroamericano George Floyd, durante un fermo della polizia. Nella Grande Mela la protesta è arrivata al secondo giorno: scanditi nelle strade i nomi di altri uomini di colore uccisi dalla polizia. A Brooklyn duro contro tra polizia, schierata davanti al Barclays Center e i manifestanti: molti i momenti di tensione e gli scontri, con bottiglie d'acqua e petardi lanciati contro gli agenti che hanno risposto con gas irritanti.
Crozza/De Luca se la prende con Zaia: "Frequentava veterinaria, non so se come studente o paziente"
Ieri 30-05-20, 12:24

Crozza/De Luca se la prende con Zaia: "Frequentava veterinaria, non so se come studente o paziente"

Maurizio Crozza porta sul palco di “Fratelli di Crozza” - in onda venerdì in prima serata sul Nove e in live streaming su Dplay - il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca che, dopo aver rivendicato la supremazia del Sud rispetto al Nord, se la prende con Luca Zaia, reo di essere il primo nella classifica di gradimento dei Presidenti di Regione: “Luca Zaia frequentava la facoltà di medicina veterinaria non è chiaro se come studente o come paziente. Zaia cita i filosofi greci usando come fonte una ricetta a base di feta. Zaia è un’entità indefinita…inconsistente, Zaia è il “cinque minuti e sono pronta” di una donna: non esiste in natura, è pura illusione.”
Napoli, la musica chiede certezze per ripartire: "Il nostro un mondo è congelato"
Cultura e Spettacolo
Ieri 30-05-20, 11:55

Napoli, la musica chiede certezze per ripartire: "Il nostro un mondo è congelato"

(LaPresse) Il mondo dello spettacolo è fermo al palo. Cinema, teatri, manifestazioni, concerti non ripartiranno, almeno nel breve periodo. Il mondo della musica è stato uno dei più colpiti dagli effetti del coronavirus, ma vuole trovare la forza di ripartire, chiede al governo direttive, linee guida per poter programmare una stagione che ora sarebbe entrata nel vivo. Gli artisti napoletani, esponenti del genere neomelodico, raccontano di una situazione difficile da sostenere. Per Emiliana Cantone, cantante napoletana con 10 dischi all'attivo, "i neomelodici sono sempre stati invisibili agli occhi delle istituzioni e del grande pubblico, sempre etichettati con stereotipi che non ci appartengono. Oggi abbiamo bisogno di certezze, per programmare la nostra vita artistica e personale". Anche Gianluca Capozzi, autore di vere e proprie hit nazionali come 'Resta' o 'Mai' e con oltre 25 anni di carriera, è dello stesso avviso "Ci diano almeno una direttiva, dei tempi, ci diano qualcosa per poter ricominciare a metterci in moto. Così, senza orizzonte, sarà difficile per tutti"
Spostamenti tra regioni dal 3 giugno: c'è il via libera del governo
Ieri 30-05-20, 11:53

Spostamenti tra regioni dal 3 giugno: c'è il via libera del governo

C'è il via libera del governo: dal 3 giugno gli italiani potranno liberamente spostarsi sul territorio nazionale tra le varie regioni. La decisione arriva dopo una riunione di circa 2 ore tra il premier, Giuseppe Conte, i capi delegazione delle forze di governo, e il ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia. Esecutivo convinto dai i dati del monitoraggio dell'Iss sulla prima settimana di 'sblocco', che hanno evidenziato l'assenza di particolari criticità. Ieri altri 516 nuovi contagi, oltre il 60% concentrati in Lombardia. "Non ci sono al momento ragioni per rinviare", afferma il ministro della Salute Speranza che moniterà sempre i dati. Perplessità delle regioni del Sud, in particolare di Sardegna e Campania.
Scuola, sciopero generale l'8 giugno
Cronaca
Ieri 30-05-20, 11:34

Scuola, sciopero generale l'8 giugno

I sindacati hanno proclamato uno sciopero generale per l'8 giugno, ultimo giorno di scuola, seppur online. La mobilitazione – indetta da Cgil, Cisl, Uil, Snals e Gilda – dopo il vertice in videoconferenza con il Ministero dell’Istruzione. I sindacati, per i quali servirebbero tra i 4 e i 5 miliardi per la scuola, giudicano insoddisfacenti le risposte avute dalla ministra Lucia Azzolina e, più in generale, dal governo. Critiche dal Movimento Cinque Stelle, che giudica lo sciopero "incomprensibile", rivendicando "la scelta di una vera prova, selettiva e meritocratica, per l'assunzione e la stabilizzazione docenti precari" e "gli stanziamenti di questi ultimi mesi per la scuola".
Movida, Torino: mascherine obbligatorie, "Sono utili, dobbiamo abituarci"
Cronaca
Ieri 30-05-20, 11:31

Movida, Torino: mascherine obbligatorie, "Sono utili, dobbiamo abituarci"

(LaPresse) A Torino, scatta l’obbligo di mascherine all’aperto dal 29 maggio al 2 giugno disposto dalla nuova ordinanza regionale. Nella notte del 29 Maggio, la movida anima i luoghi di maggiore aggregazione, ma la maggior parte dei giovani è convinta dell’utilità della nuova disposizione. "Dobbiamo rispettare le regole. Ci stiamo abituando", fanno sapere i ragazzi. Tanti anche i controlli delle forze dell'ordine dall’1 di notte in poi, che hanno vigilato sul rispetto delle nuove disposizioni.
Piemonte, da Regione 40 milioni per sostenere il turismo
Cronaca
Ieri 30-05-20, 11:05

Piemonte, da Regione 40 milioni per sostenere il turismo

(LaPresse) - Quaranta milioni di euro per sostenere le imprese e far tornare il Piemonte una meta di vacanze. È il ‘Riparti Turismo’, l’accordo di collaborazione stretto dalla Regione e le associazioni del settore per contrastare le conseguenze dell’emergenza economica derivata dal Coronavirus e per gettare le basi per la ripresa delle attività ricettive. Un articolato programma di misure, inserito nel più ampio pacchetto di RipartiPiemonte, la legge approvata mercoledì scorso dal Consiglio regionale, e illustrato in conferenza stampa alla Reggia di Venaria dal presidente della Regione Alberto Cirio, dal vicepresidente Fabio Carosso, dall’assessore al Turismo, Vittoria Poggio, e dai rappresentanti di oltre 25 tra enti, associazioni e consorzi turistici. All’interno del Riparti Turismo è prevista anche la qualificazione dei rifugi alpini ed escursionistici grazie ad un contributo di 440.000 euro che consentirà di adeguarli alle prescrizioni di sicurezza sanitaria e favorirne la riapertura e la fruizione.
Morte Floyd: proteste in tutti gli Usa, 19enne ucciso a Detroit
Estero
Ieri 30-05-20, 11:05

Morte Floyd: proteste in tutti gli Usa, 19enne ucciso a Detroit

Negli Stati Uniti quarto giorno di proteste in tutto il Paese dopo la morte a Minneapolis del 46enne afroamericano George Floyd durante un fermo della polizia. Lockdown alla Casa Bianca, assediata dai manifestanti e chiusa dagli agenti di sicurezza. Proteste da New York a Houston. Un 19enne è morto durante la manifestazione a Detroit: un portavoce della polizia di Detroit afferma che il giovane è stato ucciso da un proiettile sparato da una persona alla guida di un suv. La sparatoria è avvenuta verso le 23:30 di venerdì vicino al quartiere dei divertimenti della città di Greektown, mentre la polizia si confrontava con i manifestanti. Secondo quanto riportato da un portavoce del dipartimento di polizia, l'uomo avrebbe sparato diversi colpi sulla folla. Ieri intanto è stato arrestato Derek Chauvin, l'agente di polizia che ha immobilizzato Floyd schiacciandogli un ginocchio sul collo per diversi minuti. Chauvin è accusato di omicidio colposo. L'autopsia esclude la morte per strangolamento del 46enne ma la famiglia chiede un altro esame autoptico indipendente.
30 Maggio, giornale radio del mattino
Cronaca
Ieri 30-05-20, 10:43

30 Maggio, giornale radio del mattino

Leggi le ultime notizie, guarda video e foto di politica, economia, cronaca, sport, gossip su LaPresse. | LaPresse
Novella 2000-100 anni-Un libro-La storia d’Italia attraverso il gossip
Ieri 30-05-20, 10:14

Novella 2000-100 anni-Un libro-La storia d’Italia attraverso il gossip

Novella compie 100 anni. E ora un libro (di Morellini editore), che attraverso 100 anni di scoop disegna la storia d’Italia. Da D’Annunzio alla Callas, da De Gasperi a Di Maio, da Mina alla Ferragni. Enzo Biagi nel 1967 ha avuto l’idea: facciamone un giornale di cronaca rosa. Da allora Novella 2000, edito da Visibilia e diretto da Roberto Alessi, ha documentato attraverso la vita dei personaggi popolari i cambiamenti del costume. #novella100anni AUGURI!
Napoli: flash mob degli operai della Whirlpool, 350 candele per riaccendere la speranza
Cronaca
Ieri 30-05-20, 09:35

Napoli: flash mob degli operai della Whirlpool, 350 candele per riaccendere la speranza

350 candele accese all'esterno della fabbrica Whirlpool di Napoli, a rappresentare gli operai che perderanno il lavoro se il governo non troverà un nuovo accordo con la multinazionale. "Con queste candele vogliamo riaccendere la speranza - affermano gli operai - perché siamo pronti a lottare ancora e da lunedì lo faremo. E' necessario, al più presto, un tavolo di confronto con il governo"
La rivolta di Minneapolis, arrestato il poliziotto considerato responsabile della morte di George Floyd
Estero
Ieri 30-05-20, 02:07

La rivolta di Minneapolis, arrestato il poliziotto considerato responsabile della morte di George Floyd

 Dopo tre lunghe notti di proteste, saccheggi e incendi a Minneapolis, e mentre la rabbia non smette di contagiare altre città, le autorità del Minnesota hanno arrestato il poliziotto bianco che ha immobilizzato a terra l'afroamericano disarmato George Floyd, morto lunedì durante l'arresto. L'annuncio che Derek Chauvin è stato accusato formalmente di omicidio colposo è arrivato mentre la tensione è altissima, alimentata dai video che mostrano il 46enne a terra, che prima chiede aiuto dicendo di non riuscire a respirare, poi mentre i minuti passano smette di parlare e muoversi. Sequenze drammatiche che hanno riacceso la rabbia della popolazione afroamericana contro il razzismo istituzionale, eco del movimento Black Lives Matter nato dopo che nel 2012 il 17enne disarmato Trayvon Martin fu ucciso in Florida da un vigilante. Non è la prima volta che le città Usa vengono messe a ferro e fuoco a seguito di uccisioni del genere: tra i recenti casi più eclatanti le rivolte di Ferguson del 2014, dopo che la polizia uccise il 18enne disarmato Michael Brown.  Per tre notti, centinaia di persone sono scese nelle strade di Minneapolis. In gran parte pacifici, con cartelli con scritte come 'Non riesco a respirare' e 'Smettete di ucciderci'. In parte infuriati e pronti a distruggere vetrine e saccheggiare negozi, incendiare auto ed edifici. Giovedì notte hanno dato fuoco a un commissariato evacuato dalla polizia, in un enorme rogo. Venerdì l'indignazione si è sollevata anche per l'arresto di un giornalista afroispanico di Cnn e della sua troupe durante una diretta, poi rilasciati con le scuse delle autorità. Decine le città teatro di scontri e arresti: tra loro New York City, Phoenix, Denver, Colombus, Los Angeles, Memphis e Louisville, dove sette persone sono state ferite da spari nelle proteste per un'altra persona afroamericana, Breonna Tylor, uccisa a marzo da agenti che abbatterono la porta di casa sua.  Chauvin, così come tre poliziotti che erano con lui, è stato licenziato in settimana, mentre la famiglia di Floyd chiede i quattro siano processati per omicidio. Intanto, poco prima dell'arresto, il governatore Tim Walz aveva ammesso "le vergognose carenze" nella risposta alle proteste e promesso di occuparsene. La Guardia nazionale è arrivata con 500 agenti, dispiegati nell'area metropolitana per evitare nuove escalation e saccheggi. Prima il presidente Donald Trump aveva minacciato di agire, bollando i dimostranti come "delinquenti" e twittando una retorica incendiaria (cui non è nuovo) che ha spinto Twitter ad applicare un avviso sul post per "celebrazione della violenza". Decisione che non è piaciuta al repubblicano, che già si era infuriato per un 'fact check' su un altro suo tweet, firmato poi un ordine esecutivo per ridurre le protezioni sui contenuti ai social network.  Sul caso hanno preso posizione celebrità e politici, tra gli ultimi anche l'ex presidente Barack Obama (che era in carica nel periodo delle rivolte di Ferguson e di vari altri casi analoghi). "Per milioni di americani essere trattati in modo diverso sulla base della razza è tragicamente, dolorosamente, insopportabilmente 'normale'" e "ciò non dovrebbe esserlo nell'America del 2020", ha affermato, "spetta a tutti noi, a prescindere da razza o situazione (...) lavorare insieme per creare una 'nuova normalità'".
Spostamenti tra Regioni, dal 3 giugno senza restrizioni
Ieri 30-05-20, 01:57

Spostamenti tra Regioni, dal 3 giugno senza restrizioni

 C'è il via libera, dal 3 giungo gli italiani potranno liberamente spostarsi sul territorio nazionale. Dalla prossima settimana dunque chiunque potrà potranno muoversi da una regione all'altra senza restrizioni e senza doversi portare in tasca la tanto temuta autocertificazione. La decisione arriva dopo una riunione di circa 2 ore tra il premier, Giuseppe Conte, i capi delegazione delle forze di governo, e il ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia. A convincere Palazzo Chigi ad ammainare definitivamente anche l'ultimo vessillo del lockdown sono i dati del monitoraggio dell'Iss sulla prima settimana di 'sblocco', che hanno evidenziato l'assenza di particolari criticità, nonostante manchi ancora l'omogeneità su tutto il territorio. Motivo, questo, che aveva fatto ipotizzare lo slittamento di un'altra settimana per la riapertura. Anche perché Boccia ha respinto con forza proposte come i 'passaporti sanitari' o il via libera a macchia di leopardo.  Sullo sfondo resta comunque l'invito del ministro della Salute, Roberto Speranza, a proseguire sulla strada della "gradualità e della cautela". Ma "al momento non ci sono ragioni" per cambiare i programmi sugli spostamenti. Anche se "monitoreremo nelle prossime ore l'andamento della curva", assicura il responsabile del dicastero di Lungotevere Ripa. Ora manca il passaggio con i governatori, che attendono una convocazione dal governo e non è escluso che possa arrivare già domani. "I dati sono sostanzialmente in linea con gli indicatori, aspettiamo un confronto con l'esecutivo nelle prossime ore", spiega il presidente della Liguria, Giovanni Toti. Per Luca Zaia è "fondamentale" rimuovere i blocchi senza alcuna distinzione, anche se "capisco le preoccupazioni di alcuni colleghi, che si sentono un po' la mamma dei loro cittadini e vogliono proteggerli. Ma abbiamo necessità di spostarci e io mi auguro che si possa aprire tutti insieme, anche a livello europeo". Sul tema, però, i primi segnali dall'Europa non sono incoraggianti. La Grecia, infatti, ha dato l'ok dal 15 giugno al l'accesso ai cittadini di 29 Paesi, ma non dall'Italia. Una mossa che il governatore veneto non digerisce: "Non mi sta bene quando ci additano come Wuhan d'Europa. Perché si aprono i confini magari francesi e i nostri no, quando la Francia ha avuto la stessa pandemia, solo più tardi. Il ministero degli Esteri deve farsi sentire". Il dito è puntato verso l'Ue: "La regia comunitaria non c'è, perché l'Austria può decidere da sola? Qui è tutto fai da te, non c'è riferimento europeo". Eppure tra le Regioni c'è chi chiedeva di "non essere frettolosi", come Enrico Rossi. Alla Toscana, infatti, non dispiace l'idea di rimandare la riapertura di qualche giorno "in attesa di maggiore uniformità dei dati". Stesso concetto espresso dal capo politico del M5S, Vito Crimi, a cui non piacciono le "aperture a singhiozzo", né le discriminazioni: "Chi viene dalla Lombardia non deve essere visto come un 'untore' o portatore di virus, i cittadini hanno sofferto". Non è l'idea della governatrice della Calabria, Jole Santelli, per nulla preoccupata dell'arrivo dei lombardi: "Anzi, gli chiedo di venire". L'invito è rivolto anche al sindaco di Milano, Beppe Sala: "Lo porterei a fare un giro delle nostre bandiere blu". Dal 3 giugno potrà farlo liberamente.
Il caso Adam Muhammad e l'affaire Souleiman Raissouni
Estero
Ieri 30-05-20, 01:47

Il caso Adam Muhammad e l'affaire Souleiman Raissouni

 Il canale youtube "cap24 tv" ha trasmesso una dichiarazione dell’avvocato Mohamed Ziane, che ha dichiarato che  nel regno sta assistendo in questi ultimi giorni a una serie di arresti. Secondo il canale, le autorità stanno approfittando dello stato di emergenza sanitaria, per zittire le "voci libere". Dopo aver messo in discussione le accuse mosse contro il giornalista Souleiman Raissouni, l'avvocato Ziane si è domandato se l’ammisibilità della denuncia chiamata 'Adam Muhammad' costituisse una giurisprudenza consistente nel riconoscimento da parte dello stato marocchino dei diritti degli omosessuali prima di aggiungere che una società musulmana non accetterà mai di riconoscere i diritti della comunità Lgbt. Per Ziane, l'unico motivo che può legittimare la detenzione provvisoria in questione è l'esistenza di prove tangibili, reclamando la liberazione immediata.  
Governo, via libera a spostamenti tra tutte le regioni dal 3 giugno
29-05-2020, 21:56

Governo, via libera a spostamenti tra tutte le regioni dal 3 giugno

Da mercoledì 3 giugno, dopo il ponte per la Festa della Repubblica, sarà possibile circolare liberamente per tutte le regioni d'Italia senza alcuna restrizione. Lo ha deciso il il governo al termine della cabina di regia con le regioni. "Il Decreto legge vigente prevede dal 3 giugno spostamenti infraregionali. Al momento non ci sono ragioni per rivedere la programmata riapertura degli spostamenti. Monitoreremo ancora nelle prossime ore l’andamento della curva", ha dichiarato il ministro della Salute Roberto Speranza.
Coronavirus, Speranza: Non ci sono ragioni per rivedere riaperture dal 3/6
Politica
29-05-2020, 21:48

Coronavirus, Speranza: Non ci sono ragioni per rivedere riaperture dal 3/6

Roma, 29 mag. (LaPresse) - "Il decreto legge vigente prevede dal 3 spostamenti infraregionali. Al momento non ci sono ragioni per rivedere la programmata riapertura degli spostamenti. Monitoreremo ancora nelle prossime ore l’andamento della curva". Lo afferma il ministro della Salute, Roberto Speranza, al termine della riunione dei capidelegazione.
Morte George Floyd, divampa la protesta negli Stati Uniti
Estero
29-05-2020, 21:41

Morte George Floyd, divampa la protesta negli Stati Uniti

(LaPresse) Negli Stati Uniti divampano le proteste per la morte del 46enne afroamericano George Floyd, soffocato da un poliziotto durante un controllo in strada a Minneapolis. A Columbus, in Ohio, circa 400 persone sono scese per le strade dapprima pacificamente, salvo poi prendere d'assalto i negozi, sfasciando le vetrine. La polizia ha risposto usando gas lacrimogeni sulla folla. Intanto è stato arrestato Derek Chauvin, il poliziotto che ha immobilizzato a terra Floyd schiacciandogli un ginocchio sul collo, finché l'uomo è morto. È accusato di omicidio colposo.
Coronavirus, gli Stati Uniti chiudono i rapporti con l'OMS
Estero
29-05-2020, 21:39

Coronavirus, gli Stati Uniti chiudono i rapporti con l'OMS

Il presidente americano Donald Trump ha annunciato che gli Stati Uniti terminano con effetto immediato le relazioni con l'Organizzazione Mondiale della Sanità. Nel corso di una conferenza stampa, il capo della Casa Bianca ha accusato l'agenzia delle Nazioni Unite di essere sottomessa alla Cina e di non aver attuato le richieste riforme legate all'emergenza del coronavirus.
Finito vertice Conte-capi delegazione, verso spostamenti tra regioni dal 3/6
Politica
29-05-2020, 21:25

Finito vertice Conte-capi delegazione, verso spostamenti tra regioni dal 3/6

Roma, 29 mag. (LaPresse) - Si è conclusa la riunione tra il premier, Giuseppe Conte, i capi delegazione delle forze di governo e il ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia. A quanto si apprende, l'orientamento è quello di proseguire sulla strada della riapertura agli spostamenti tra le regioni a partire dal prossimo 3 giugno, come già stabilito nell'ultimo Dpcm. Ora le Regioni attendono il confronto con il governo, che dovrebbe avvenire nelle prossime ore, forse già domani, anche se non ci sono convocazioni o conferme ufficiali.
Coronavirus, procuratore Bergamo: Zona Rossa? Decisione governativa
Cronaca
29-05-2020, 21:04

Coronavirus, procuratore Bergamo: Zona Rossa? Decisione governativa

Roma, 29 mag. (LaPresse) - Chi doveva decidere la creazione di una zona rossa nel Bergamasco? "Da quello che ci risulta è una decisione governativa". Lo dice ai microfoni del 'Tg3' Maria Cristina Rota, procuratore facente funzione di Bergamo. "Vogliamo lavorare serenamente, abbiamo bisogno di pace - aggiunge -. C'è un dovere da parte nostra di rendere giustizia, in questo momento siamo al primo gradino, la ricostruzione dei fatti".
Coronavirus, flash mob a Milano: "Regione responsabile di migliaia di morti"
29-05-2020, 21:01

Coronavirus, flash mob a Milano: "Regione responsabile di migliaia di morti"

(LaPresse) Un centinaio di persone si è radunata sotto la sede di Regione Lombardia per chiedere le dimissioni della giunta regionale rea, secondo i manifestanti, di aver gestito in modo disastroso l'emergenza sanitaria.
Meteo 30 maggio
Cronaca
29-05-2020, 20:55

Meteo 30 maggio

La perturbazione che avrà raggiunto l’Italia sarà causa di piogge e temporali sulle regioni meridionali e sul Lazio. Tempo ancora instabile con rischio di temporali anche sui rilievi alpini e sulle restanti zone interne del Centro e della Sardegna. Temperature senza sensibili variazioni, al di sotto della media stagionale in quasi tutte le regioni. Venti moderati per lo più settentrionali, in rotazione meridionale su basso Adriatico e Ionio.
Minneapolis, morte George Floyd: arrestato poliziotto che l'ha immobilizzato
Estero
29-05-2020, 20:13

Minneapolis, morte George Floyd: arrestato poliziotto che l'ha immobilizzato

È stato arrestato Derek Chauvin, il poliziotto che a Minneapolis ha immobilizzato a terra George Floyd schiacciandogli un ginocchio sul collo, finché l'uomo è morto. Lo ha fatto sapere il commissario alla Sicurezza pubblica del Minnesota, John Harrington. L'arresto arriva dopo tre giorni di violente proteste, che si stanno diffondendo in molte città degli Stati Uniti.
Giustizia, Bonafede: Mattarella traccia strada, politica può fare riforma
Politica
29-05-2020, 19:58

Giustizia, Bonafede: Mattarella traccia strada, politica può fare riforma

Roma, 29 mag. (LaPresse) - "Ancora una volta il presidente della Repubblica ci indica una strada, che è quella migliore: se le forze politiche hanno qualcosa da ‘dire’ hanno la possibilità di fare una riforma. Ed è quello che stiamo facendo". Così il Guardasigilli, Alfonso Bonafede, ad 'Accordi e disaccordi', trasmissione di Marco Travaglio, Andrea Scanzi e Luca Sommi in onda sul 9 alle 22.45.