Libero è un quotidiano italiano fondato nel 2000 da Vittorio Feltri, e da lui nuovamente diretto dal 18 maggio 2016. A giugno 2016 contava una tiratura di quasi 95.000 copie con una diffusione cartacea di circa 40.000.
SEGUI
La prima impressione è quella che conta, ma è meglio approfondire
Oggi 06-03-21, 10:00

La prima impressione è quella che conta, ma è meglio approfondire

La prima impressione è quella che conta. Da una indagine dell'Università di Montreal arriva la conferma di questa teoria. "Rite...
C'è una bambina che ha saputo addomesticare il destino: scopri chi è
Oggi 06-03-21, 10:00

C'è una bambina che ha saputo addomesticare il destino: scopri chi è

Nella rubrica Un libro in due minuti , Lucia Esposito presenta La signorina Crovato di Luciana Boccardi (Fazi editore) . È la storia ...
Infetto, si sputa sulle mani al supermercato per diffondere il Covid: finisce in disgrazia
Oggi 06-03-21, 09:39

Infetto, si sputa sulle mani al supermercato per diffondere il Covid: finisce in disgrazia

Follie da Covid, tra terrorismo psicologico e negazionismo. Un uomo brasiliano, nello Stato di Rio Grande do Sul, era solito sputarsi sulle mani nei supermercati per poi toccare la merce esposta sugli scaffali per spargere il coronavirus di proposito. A renderlo noto la tv BandNews. La polizia, dopo aver intercettato l'uomo nella cittadina di Planalto e aver verificato la sua positività, lo ha colto in flagrante mentre spargeva la sua saliva anche sulle maniglie delle auto parcheggiate e in altri luoghi pubblici, in un delirante progetto di contagio di massa (in Brasile, peraltro, la situazione degli infetti è da mesi fuori controllo, soprattutto negli strati più poveri e disagiati della popolazione). L'arresto è scattato dopo che le telecamere di sicurezza hanno immortalato le gesta dell'uomo, rivelandone le intenzioni. Dopo essere stato scarcerato, però, il folle è ritornato in azione, questa volta nella città di Iraì, con le stesse modalità. Risultato: secondo arresto, stavolta però con accompagnamento in ospedale e ricovero coatto. Tso ovvio, insomma, vista la reiterazione del gesto. Lo Stato del Rio Grande do Sul, nel Sud del Brasile, nelle ultime ore ha registrato il maggior numero di morti giornaliere dall'inizio della pandemia, con 188 vittime, con occupazione dei posti letto in terapia intensiva già ben oltre il 100% della capacità totale nei sistemi sanitari pubblici e privati.
Coronavirus, Meloni “Stop cashback e risorse a decreto su ristori”
Oggi 06-03-21, 09:35

Coronavirus, Meloni “Stop cashback e risorse a decreto su ristori”

ROMA (ITALPRESS) – “Fratelli d'Italia ha inviato una lettera al presidente del Consiglio Draghi per chiedere di approfondire e valutare senza pregiudizi una proposta seria e di buon senso: sospendere la misura del ‘cashback' e di aggiungere queste risorse al prossimo decreto sui ristori”.Lo scrive il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, in un intervento sul Foglio.“In questo tempo è necessario concentrare tutte le risorse disponibili per sostenere i settori produttivi più colpiti dalla crisi – spiega Meloni- La CGIA di Mestre ha calcolato che nel 2020 il sistema produttivo italiano ha registrato un calo di fatturato complessivo di circa 423 miliardi. Per far fronte a questa situazione, il precedente Governo ha stanziato appena 11,3 miliardi come contributi diretti a fondo perduto e ha reputato opportuno stanziarne circa 5 sul ‘cashback', provvedimento inutile per combattere l'evasione fiscale e criticato anche dalla BCE nelle osservazioni inviate all'allora ministro Gualtieri”.“E' assurdo – continua il leader di FDI- che davanti al perdurare dell'emergenza sanitaria, con imprese e partite IVA che chiudono, con cittadini che hanno perso o rischiano di perdere il loro posto di lavoro, il Governo abbia come priorità la lotta al contante e l'incentivazione dei pagamenti elettronici. Su questo Fratelli d'Italia aveva già presentato a gennaio al Senato una mozione, sottoscritta anche da esponenti di altri partiti che oggi fanno parte della nuova maggioranza, ma non ci è stata concessa la possibilità di discuterla in Aula prima della definizione del nuovo decreto ristori. Ci auguriamo che prevalga l'autorevolezza e la concretezza di Draghi e che sia possibile modificare un provvedimento sbagliato, usando tutte le risorse che abbiamo a disposizione per sostenere e mettere in sicurezza il tessuto produttivo italiano”, conclude Giorgia Meloni.(ITALPRESS).
"Cogli*** quello è Bersani". Travaglio, scenario catastrofico: gira una voce dentro il Pd
Oggi 06-03-21, 09:21

"Cogli*** quello è Bersani". Travaglio, scenario catastrofico: gira una voce dentro il Pd

Chi sarà il prossimo segretario del Pd? Secondo Marco Travaglio potrebbe o dovrebbe essere Pierluigi Bersani. Dopo le dimissioni inaspettate di Nicola Zingaretti, i dem sono allo sbando. E il direttore de Il Fatto quotidiano, nel suo editoriale, racconta una sorta di favoletta sul post Zinga. In una fantomatica riunione dei "capi-tribù" come li definisce Travaglio, "ciascuno sfornava il nome del suo segretario preferito, un po' come Guzzanti-Veltroni che cercava il candidato premier del 2001 (Heidi, Topo Gigio, Napo Orso Capo, Amedeo Nazzari). E col medesimo effetto-risata. Guerini? 'E chi è?'. Bonaccini? 'Sta in zona rossa e poi è già mezzo imparolato con Salvini'".  E ancora, scrive il direttore: "Franceschini? 'Aridaje!'. Lotti? 'È inquisito e a quel punto tanto vale richiamare Matteo'. Pinotti? 'Dài, è uno scherzo!'. Di nuovo Zinga? 'Ma se dice che si vergogna di noi!'. Zanda? 'Tanto vale chiamare De Benedetti'. Fassino? 'Seee, serve giusto un portafortuna'. Gentiloni? 'Meglio la melatonina'. Orfini? 'Piuttosto un cappio'. Marcucci e Delrio? 'Allora meglio Fassino!'".     Insomma, i dem non ne vengono a capo. Quindi, racconta Travaglio, la soluzione viene offerta su un vassoio dal "barista che portava le tisane" alla riunione. Il barista, continua il direttore, li interrompe: "Cogli***, quello è Bersani, il vostro ex segretario, che avete lasciato andare via perché non piaceva a quello di Rignano! Fatevi curare".      Nella sua favoletta sul Pd, Travaglio conclude: "Lo presero in parola e chiamarono un virologo. Il quale li visitò, diagnosticò a tutti una nuova mutazione del Covid e dettò una terapia d'urto: mettersi in quarantena per 10 anni e richiamare Bersani come segretario. Quelli, terrorizzati, obbedirono. Poi lessero il referto: Variante saudita". Insomma, Bersani è l'unico, per Travaglio che possa salvare il Pd.  
Santori si prende il Pd, "golpe sardine". Occupano il Nazareno, senza precedenti: l'Opa ostile del capetto anti-Salvini
Oggi 06-03-21, 09:12

Santori si prende il Pd, "golpe sardine". Occupano il Nazareno, senza precedenti: l'Opa ostile del capetto anti-Salvini

Il punto più basso nella storia del Pd? Ci si va vicino: Mattia Santori e le sardine occuperanno la sede del Nazareno, a poche ore dalla decisione del segretario Nicola Zingaretti di dimettersi. Una presa del potere "morbida"? Un golpetto ittico? "Lanceremo un'occupazione simbolica del Nazareno - spiega il leader dei pesciolini, che un anno e mezzo fa si presero la ribalta della politica nazionale come forza anti-Salvini decisiva per la vittoria di Stefano Bonaccini alle regionali in Emilia Romagna -. Un atto in cui non sfonderemo nessuna porta, ma chiederemo di aprire le porte a tutta la società civile che in questo momento avrebbe voglia di essere coinvolta o invitata".      Gli slogan sono quelli cari alla sinistra extra-parlamentare, di decennio in decennio: occupazione (magari senza la "K", per non turbare troppo le nuove generazioni), partecipazione popolare, società civile. Il tempismo più che sospetto è una conferma: nel vuoto di potere non creato ma certificato dal passo indietro di Zingaretti, forse c'è spazio anche per Santori, personaggio in cerca d'autore silenziato di fatto da questi lunghissimi mesi di anestesia politica causata dall'epidemia di Covid.       "L'iniziativa - spiega lo stesso capetto bolognese - parte da un malessere, continuare ad assistere a un processo di ricostruzione del centrosinistra senza poter dire la nostra. In questo momento il Pd è un luogo dove si sta decidendo il futuro del centrosinistra, un luogo che ci interessa". Siamo di fronte quasi a una Opa ostile, visto che Santori spiega di non volersi "appiattire sul Pd", ma di voler "favorire l'idea di 'Piazza Grande', un partito federativo e una grande rete di associazioni che abbiamo messo in pratica, senza volere, con le piazze delle Sardine". Per Santori "non si può semplicemente stare a guardare" perché la crisi del Pd "ci riguarda, è parte del processo di ricostruzione di un campo progressista". Auguri.
Iraq: ufficio Sistani, cristiani devono vivere in pace e sicurezza
Oggi 06-03-21, 09:06

Iraq: ufficio Sistani, cristiani devono vivere in pace e sicurezza

Baghdad, 6 mar. (Adnkronos) - ''I cristiani, così come tutti i cittadini iracheni, devono vivere in pace e in sicurezza''. E' quanto ha dichiarato il Grande Ayatollah Ali al-Sistani al termine dello storico incontro avuto con Papa Francesco a Najaf, come si legge in una nota diffusa dall'ufficio della massima autorità religiosa sciita.
I vaccini in America? Li fanno persino ai gorilla. I nostri anziani sono ancora in pericolo
Oggi 06-03-21, 09:00

I vaccini in America? Li fanno persino ai gorilla. I nostri anziani sono ancora in pericolo

In America vaccinano persino le scimmie e noi non riusciamo a immunizzare gli ottantenni. Mentre l'Italia accumula ritardi nella profilassi e si a...
"Ha telefonato in regia in diretta". Berlusconi, retroscena clamoroso: la showgirl di Mediaset che l'ha conquistato. Bomba sexy | Guarda
Oggi 06-03-21, 08:59

"Ha telefonato in regia in diretta". Berlusconi, retroscena clamoroso: la showgirl di Mediaset che l'ha conquistato. Bomba sexy | Guarda

Una showgirl albanese avrebbe rapito gli occhi e conquistato il cuore (televisivo) di Silvio Berlusconi. Secondo Il Tempo, il Cav tornato in versione Sua Emittenza avrebbe apprezzato molto Jori Delli, giovane e rampante ospite fissa di Piero Chiambretti a Tiki Taka. La ragazza, sottolinea un po' maliziosamente Arnaldo Magro nella sua rubrica Segretissimo, sul quotidiano romano diretto da Franco Bechis, "ha impiegato veramente poco tempo, per farsi notare. Definire succinte le mises della modella, con le quali sfila in studio, è certamente da generosi".     Si dice addirittura che Berlusconi, per qualche ora distratto dalle ritrovate preoccupazioni di governo (con la crisi del Pd, peraltro, Forza Italia e Lega si ritrovano vere e proprie forze trainanti della squadra del premier Mario Draghi, spostando il baricentro della maggioranza verso il centrodestra), "abbia chiamato in diretta lunedì sera Alberto Brandi, direttore dello Sport e curatore, per complimentarsi".         E pare. prosegue il quotidiano, "non fosse neanche la prima volta tra l'altro. Immaginate dunque lo stupore dei tecnici in regia, nel sentire la voce del Cav che chiama direttamente. Soddisfazione per l'ottimo Chiambretti". E soddisfazioni per Jori Delli, che entra nel non così numeroso novero delle showgirl "promosse" personalmente da Berlusconi. Uno che, malelingue a parte, di spettacolo e meccanismi televisivi è tra i massimi conoscitori in Italia. 
Politecnico di Torino mette online lezioni di “Biennale Tecnologia”
Oggi 06-03-21, 08:55

Politecnico di Torino mette online lezioni di “Biennale Tecnologia”

TORINO (ITALPRESS) – Una lezione di sostenibilità con Telmo Pievani, o Luca Mercalli; lo stato dell'arte sull'Intelligenza Artificiale nel racconto di Barbara Caputo, Fabio Chiusi o Stefano Quintarelli; il punto sulla globalizzazione della salute con Paolo Vineis o sulla rivoluzione digitale nella cultura con Christian Greco; o, ancora, l'appassionante incontro tra tecnologia e letteratura nelle parole della scrittrice Claudia Durastanti.Sono solo alcune delle proposte dell'edizione 2020 di Biennale Tecnologia, organizzata dal Politecnico di Torino che ora diventano fruibili online e che l'Ateneo vuole mettere a disposizione delle scuole superiori di tutta Italia con l'iniziativa “Biennale per le scuole”. In linea con l'attuale contesto scolastico, per cui la didattica a distanza ha sempre bisogno di nuovi contenuti, l'iniziativa è pensata come utile complemento alle lezioni frontali per integrare e ampliare il lavoro in aula degli insegnanti e lo studio individuale. Al centro dell'offerta formativa c'è il ricco archivio di lezioni e incontri online di Biennale Tecnologia 2020, un patrimonio di sapere vivo che diventa strumento prezioso nelle mani di insegnanti e studenti per approfondire, con un approccio interdisciplinare, temi di grande attualità intorno al rapporto tra tecnologia, uomo e società. Sono due le proposte formative, fruibili tramite iscrizione: “Sfogliando l'archivio di Biennale” e “Biennale si fa in 5!”. “Soprattutto in un periodo così difficile per il mondo della scuola, ci sembra particolarmente importante che il nostro Ateneo offra sostegno ai docenti delle scuole superiori, le più vicine a noi, e ai loro studenti.” commenta Juan Carlos De Martin, co-curatore scientifico di Biennale Tecnologia e Vice Rettore del Politecnico di Torino per la Cultura e la Comunicazione. “Dopo il successo delle attività per le scuole di Biennale Tecnologia 2020, quindi, la prima iniziativa di Biennale per l'anno 2021 consiste nell'offerta di contenuti selezionati di cultura politecnica, con l'obiettivo di favorire, già al livello di scuole superiori, qual dialogo tra saperi – umanistici, sociali, tecnico-scientifici, artistici – che è indispensabile per capire davvero il mondo in cui viviamo e per diventare cittadini consapevoli”.(ITALPRESS).
"Forse non era un caso". La Meloni al Tg2 Post? Roba di sinistra: Zingaretti affondato, il clamoroso dettaglio in diretta
Oggi 06-03-21, 08:49

"Forse non era un caso". La Meloni al Tg2 Post? Roba di sinistra: Zingaretti affondato, il clamoroso dettaglio in diretta

Messaggi subliminali da Giorgia Meloni? Ospite del Tg2 Post del direttore Gennaro Sangiuliano, la leader di Fratelli d'Italia ha bombardato Nicola Zingaretti, a poche ore dalla decisione a sorpresa di dare le dimissioni dalla segreteria del Pd. "Non commento in casa d'altri, diciamo che avrei preferito commentare le sue dimissioni a Presidente di Regione", ha ironizzato la Meloni, unica all'opposizione del governo Draghi in tutto l'arco parlamentare, riferendosi al doppio ruolo di Zingaretti, che è anche governatore della Regione Lazio (poltrona su cui Fratelli d'Italia coltiva legittime ambizioni di piazzare un proprio esponente, peraltro).         Le riflessioni a tutto tondo della Meloni (dalle donne, che "devono fare due volte più fatica, perché venga loro riconosciuto, la metà di quello che viene dato agli uomini. Per fortuna non riesce loro difficile", al Recovery fund, "arriveranno 44 miliardi di euro in 2 anni. Il Governo Conte ha buttato 150 miliardi di scostamento in un solo anno. Dove sono finiti? In cashback o in banchi a rotelle") sembrano parlare a un pubblico, e a elettori, non confinati nel recinto (pur in espansione) di Fratelli d'Italia né della destra classica.       Insomma, per dirla alla Nanni Moretti, la Meloni dice qualcosa di sinistra che sull'altra sponda a volte sembrano dimenticate. E Il Tempo sottolinea simpaticamente questo paradosso: "Sarà stata certamente una casualità, la scelta dell'outfit della Meloni ma nella giornata forse più nera per il Pd, con le dimissioni annunciate da Zingaretti, vedere la Meloni incalzare su tematiche tanto care alla sinistra, indossare una giacca rossa vermiglio, rintocca forte come l'ennesima sconfitta. Per il Pd".
Vaccino, Weber “L'Europa è con Draghi”
Oggi 06-03-21, 08:40

Vaccino, Weber “L'Europa è con Draghi”

ROMA (ITALPRESS) – «L'Italia deve sentire il sostegno pieno dell'Unione europea. In questo periodo in cui le persone stanno morendo, dobbiamo mostrare ai nostri cittadini che ci prendiamo cura di loro». Lo dichiara Manfred Weber, presidente dei deputati del Partito popolare al Parlamento europeo in una intervista al Corriere della Sera.“La decisione di Mario Draghi ci ha sorpreso? Abbiamo discusso a livello europeo se attivare il meccanismo di controllo dell'export dei vaccini e se in specifici casi fare ricorso al blocco. E' stato discusso nella riunione dei leader Ue con la presidente della Commissione. La scelta dell'Italia si basa su solide motivazioni: la situazione in Australia vede dieci casi di Covid al giorno e non ci sono morti. Per questo sostengo pienamente il messaggio di Mario Draghi, che si è coordinato con la Commissione. Il commissario Thierry Breton era a Roma. Dobbiamo occuparci dei nostri cittadini, l'Ue è il continente più colpito al mondo, abbiamo il più alto numero di contagi e morti».Sul rischio guerra dei Vaccini Weber dice: “E' già in corso. Gli Stati Uniti hanno un blocco totale sulle esportazioni di vaccini anti-Covid. Il Canada è rifornito dalla produzione europea. Il nazionalismo dei vaccini è stato adottato dagli Stati Uniti, dalla Gran Bretagna con AstraZeneca. Da europeo e da politico non voglio un blocco totale delle esportazioni di dosi ma non dobbiamo essere naìf, ci dobbiamo concentrare sulle aziende che non sono corrette: AstraZeneca non sta adempiendo al contratto con l'Ue e sta dando precedenza alle forniture verso il Regno Unito e altri Paesi. Ma nello stesso tempo c'è BioNTech-Pfizer, un partner estremamente affidabile: stanno consegnando più di quanto promesso e questo ci permette di aiutare altri Paesi. Va adottato un approccio caso per caso. E con chi è inadempiente l'Ue deve essere rigorosa e forte».“Cosa può fare il Parlamento Ue sul fronte vaccini? Abbiamo un dossier cruciale sul tavolo: il passaporto vaccinale. Ora tocca a noi e chiedo una procedura rapida. Il pass ci serve ora”.(ITALPRESS).
"Fermate questa donna". Selvaggia Lucarelli contro Maria Monsè. Foto scandalosa: sapete a chi è abbracciata? | Guarda
Oggi 06-03-21, 08:35

"Fermate questa donna". Selvaggia Lucarelli contro Maria Monsè. Foto scandalosa: sapete a chi è abbracciata? | Guarda

"Fermate Maria Monsè". La foto "scandalosa" della showgirl in costume ridottissimo, abbracciata alla figlia 14enne Perla Maria scatena la rabbia di Selvaggia Lucarelli, che in quella foto vede tutto tranne che un sano rapporto madre-figlia (adolescente). "Qualcuno dovrebbe fermare questa donna anziché invitarla in tv con la figlia 14enne, che non ha colpe. Capito Barbara D'Urso?", scrive la giornalista del Fatto quotidiano in una delle sue Instagram Stories, condividendo lo scatto in questione.         Il riferimento diretto è alla conduttrice Mediaset, con cui la Lucarelli non è mai tenera. L'accusa è quella di dare troppo spazio alla Monsè, spesso ospite dei programmi di Carmelita su Canale 5, peraltro lanciata insieme alla figlia poco più che bambina da una vecchia edizione del Grande Fratello Vip.        "C'è qualcosa di profondamente disturbante in tutto questo - ha aggiunto poi la Lucarelli, in una delle Instagram Stories successive -. Nessuno dovrebbe portare in questa roba. Nessuno. Ha fatto bene Zingaretti a dimettersi. Chiunque difenda la tv della D'Urso in un paese serio dovrebbe dimettersi, a pensarci bene". Il confine tra la critica e l'ironia è molto labile, conoscendo Selvaggia e l'astio personale che la divide dalla D'Urso. La Monsè e la figlia Perla Maria erano già finite nella bufera per la decisione di far sottoporre la figlia a un'operazione chirurgica per ridurre il naso, considerato troppo "ingombrante".    
Fiorello coinvolto nello "spettacolo gay" di Achille Lauro. Bacio in bocca, Sanremo esplode | Guarda
Oggi 06-03-21, 08:24

Fiorello coinvolto nello "spettacolo gay" di Achille Lauro. Bacio in bocca, Sanremo esplode | Guarda

Il "quarto quadro" di Achille Lauro al Festival di Sanremo? Una provocazione religiosa e sessuale, nello stile del trap-rocker rivelato al grande pubblico proprio dall'Ariston, nel 2019. Una messinscena trasgressiva (ma un po' telefonata) di un matrimonio, con Achille Lauro versione "sposa in bianco" molto punk e marito d'obbligo, il suo fidatissimo chitarrista Boss Doms, sulle note dei sue successi sanremesi Rolls Royce e Me ne frego. Il bacio in bocca tra i due musicisti è un po' la summa del "mondo estetico" di Lauro, sempre in bilico tra kitsch e riflessioni "alte".        La novità, però, è che nella performance è stato coinvolto a pieno titolo anche Fiorello, di nero vestito e con tanto di corona di spine ben calata in testa, a rappresentare iconicamente le tentazioni del "Cristo-Achille". Trovata ardita, non c'è che dire, ma coinvolgente perlomeno dal punto di vista visivo, anche se la prova vocale del comico-conduttore è stata rivedibile.       Dettagli, sicuramente, a fronte del clamore e del riscontro positivo raccolto sui social, in tempo reale, con molti telespettatori che ironicamente sottolineano come l'assenza di "50 e 60enni in prima fila" nel teatro abbia evitato infarti e fegati spappolati. Meglio riderci su, in fondo. E la stessa uscita di scena di Fiore, "alla Vittorio Sgarbi", letteralmente portato via di peso dagli addetti al palco, è diventata un "meme" a tempo di record.    
Tg Turismo 6/03/2021
Oggi 06-03-21, 08:10

Tg Turismo 6/03/2021

Tg Turismo 6/03/2021
Iraq: Papa incontra al-Sistani, leader spirituale sciiti
Oggi 06-03-21, 07:21

Iraq: Papa incontra al-Sistani, leader spirituale sciiti

Baghdad, 6 mar. (Adnkronos) - Papa Francesco sta incontrando a Najaf il Grande Ayatollah Ali Al-Sistani, leader religioso degli sciiti in Iraq. Nato il 4 agosto 1930 a Mashhad, in Iran, è leader della comunità sciita irachena e direttore della hawza (ovvero del seminario religioso sciita duodecimano) di Najaf. Figlio di un'importante famiglia religiosa, studia il Corano sin da piccolo; a vent'anni lascia l'Iran per proseguire la sua formazione in Iraq, divenendo discepolo del Gran Ayatollah Abu al-Qasim al-Khoei ad Al-Najaf e guadagnandosi, con il tempo, il rispetto anche dei sunniti e dei curdi. La sua interpretazione della rivelazione islamica quietista, che predica l'astensione delle autorità religiose dall'attività politica diretta, lo porta infatti ad essere un interlocutore riconosciuto da varie correnti politiche. Nel 2004, sostiene le libere elezioni in Iraq, dando così un contributo importante alla pianificazione del primo governo democratico nel Paese, mentre nel 2014 invita gli iracheni ad unirsi per lottare contro il sedicente Stato Islamico. Più recentemente, nel novembre del 2019, quando la popolazione scende in piazza in segno di malcontento contro il carovita e l'instabilità politica nazionale, Al-Sistani invita manifestanti e polizia a mantenere la calma e a non far ricorso alla violenza. Successivamente, chiede le dimissioni del governo e la riforma elettorale. Le sue richieste vengono accolte: il primo ministro Adel Abdul Mahdi si dimette poco dopo, mentre a dicembre il Parlamento approva la riforma elettorale.
Ubs: ex Ceo Ermotti in 9 anni ha guadagnato come un ticinese in 1800 anni (2)
Oggi 06-03-21, 03:15

Ubs: ex Ceo Ermotti in 9 anni ha guadagnato come un ticinese in 1800 anni (2)

(Adnkronos/Ats) - C'è chi fa presente che gli stipendi dei top manager devono essere messi in relazione con i risultati conseguiti da una società: concretamente negli anni in cui Ermotti è stato Ceo Ubs ha realizzato utili per alcune decine di miliardi di franchi; 6,6 miliardi nel solo 2020, che grazie alla pandemia ha portato a una forte attività dei clienti. Va ricordato anche che i proprietari di Ubs - cioè gli azionisti - sono stati a loro volta onorati con dividendi e riacquisti di azioni. In quest'ambito va anche guardato al corso dell'azione: nel periodo di "reggenza Ermotti" il titolo è partito da un minimo di 9,69 franchi, per poi salire sino a un massimo di 22,57 franchi nel 2015 e tornare poi a scendere. Oggi l'azione è scambiata a meno di 15 franchi. Gli investitori che l'avevano comprata nel 2007 sono tutt'altro che soddisfatti: allora valeva quasi 80 franchi. Altri ricordano che se il maggior gruppo bancario elvetico esiste ancora è perché è stato sostenuto dallo stato: il 16 ottobre 2008, per evitare il crollo dell'istituto giudicato di importanza sistemica, nel pieno della crisi finanziaria, la Banca nazionale svizzera e il Consiglio federale intervennero con una manovra da 68 miliardi di franchi (60 miliardi di dollari la Bns, 6 miliardi di franchi la Confederazione). Un intervento - così venne detto allora - volto a "rivitalizzare il bilancio di Ubs". Visto a posteriori, alla fine lo stato ne uscì persino con un guadagno, anche se vi sono economisti che sostengono che allora le grandi banche, la Bns e l'intera Svizzera fu semplicemente fortunata.
Sanremo: Colapesce e Dimartino guidano la classifica della sala stampa
Oggi 06-03-21, 02:02

Sanremo: Colapesce e Dimartino guidano la classifica della sala stampa

Roma, 6 mar. (Adnkronos) - Colapesce e Dimartino guidano la classifica determinata dal voto della sala stampa al termine della quarta serata del festival di Sanremo. Secondo posto per i Maneskin, terzo per Willie Peyote. A seguire, nell'ordine: La Rappresentante di Lista, Ermal Meta, Noemi, Arisa, Irama, Malika Ayane, Madame, Fedez-Michielin, Orietta Berti, ComaCose, Max Gazzé, Lo Stato Sociale, Fulminacci, Annalisa, Extraliscio, Ghemon, Gaia, Fasma, Francesco Renga, Bugo, Gio Evan, Aiello, Random.
Sanremo: il microfono non funziona, Francesco Renga deve ripetere l'esibizione
Oggi 06-03-21, 01:30

Sanremo: il microfono non funziona, Francesco Renga deve ripetere l'esibizione

Roma, 6 mar. (Adnkronos) - Francesco Renga, in gara al festival di Sanremo con il brano 'Quando trovo te', è stato costretto a ricantare il brano a causa di un problema tecnico al microfono. Il cantante di Brescia è infatti tornato sul palco a ripetere la sua esibizione dopo che il suo microfono non ha funzionato bene non permettendo che si sentisse l'inizio del brano. Amadeus l'ha dunque invitato a ripetere la performance.
Gaudiano vincitore giovani a Sanremo, show Fiorello con Achille Lauro
Oggi 06-03-21, 01:25

Gaudiano vincitore giovani a Sanremo, show Fiorello con Achille Lauro

SANREMO (ITALPRESS) – Il vincitore del Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte è Gaudiano con il brano “Polvere da sparo”. Secondo posto per Davide Shorty con “Regina”, terzo per Folcast con “Scopriti”, quarto Wrongonyou con “Lezioni di volo”.«Dedico questa vittoria a mio padre – dice Gaudiano -, due anni fa è andato via, ma adesso lo sento qui con me». Fiorello entra in scena all'Ariston con una parrucca anni '80, sulle note di “Wake Me Up Before You Go”. “Con i baffetti tagliati mi dicono che assomiglio a D'Alema senza baffetti”, scherza. Lo showman entra in un quadro di Achille Lauro con corona di spine, abito tunica nero, rossetto nero. Poi insieme intonano il brano Rolls Royce. Omaggio a “Siamo donne” di Sabrina Salerno e Jo Squillo con Fiorello e Amadeus che, indossando la parrucca, cantano e ballano sulle note di “Siamo donne”. Tornano a esibirsi i big, con Max Gazzè che veste i panni di Salvador Dalì. Ibra in giacca bianca fa il suo ingresso sul palco nella penultima puntata di Sanremo. “Come ho fatto ieri sera a convincere il motociclista a darmi un passaggio a Sanremo? E' stato facile: gli ho detto che, se non mi avesse accompagnato, tu avresti condotto il Festival anche il prossimo anno”. L'attaccante del Milan detta “la regola numero 5” del suo Festival: “C'è troppa gente in campo, rischiamo la squalifica. Lascia solo tamburi e ragazze, gli altri via”. “Ho sentito che mi hai chiamato supereroe -aggiunge – Mi hai sottovalutato”.A due anni dalla vittoria del Festival, Mahmood sale sul palco del teatro Ariston, proponendo un mix dei suoi brani di successo.Barbara Palombelli, co-conduttrice della quarta serata, dedica il suo monologo alle donne. Beatrice Venezi, giovane direttrice d'orchestra lucchese, è l'altra co-conduttrice. Emma a sorpresa raggiunge Alessandra Amoroso sul palco dell'Ariston per cantare con l'amica “Pezzo di cuore”, il singolo che hanno inciso insieme.(ITALPRESS).
**Sanremo: bufera social su Palombelli, 'fa dormire', 'aridatece Zlatan'**
Oggi 06-03-21, 01:09

**Sanremo: bufera social su Palombelli, 'fa dormire', 'aridatece Zlatan'**

Roma, 6 mar. (Adnkronos) - 'Ma cosa sta dicendo?', 'Così i vecchi si addormentano', 'Pallosissima', 'Noi andiamo un attimo al bar'. Il monologo dedicato alle donne, intervallato da grandi canzoni che hanno fatto la storia del festival, di Barbara Palombelli a Sanremo non sembra essere piaciuto al popolo dei social che, appena pochi secondi dopo la fine della performance della giornalista sul palco dell'Ariston, si è scatenato in una serie di commenti ironici e sorpresi. "Palombelli: 'Poi mi imbarcai su un cargo battente bandiera liberiana...'", scrive un internauta. "Se dico che la #Palombelli è stata pallosissima, sono contro o a favore delle donne?", aggiunge un altro. "Forse ho capito perché Rutelli non si fa più vedere in giro", è la battuta di SpinozaLive, che scrive anche: "Durante l'omaggio della Palombelli, dalla tomba di Tenco si è sentito un altro sparo". Noioso anche per il giornalista musicale Ernesto Assante: "Lo Stato Sociale ha svegliato tutti quelli che si erano addormentati con la Palombelli", twitta. Seguito da un altro utente: "Strategica la Palombelli a quest'ora, così i vecchi si addormentano proprio poco prima di quando avrebbero spento la tv mantenendo gli ascolti alti". "Aridatece Zlatan", è il definitivo commento di un altro ancora.
Sanremo: Orietta Berti chiama i Maneskin 'Naziskin', il web si scatena
Ieri 05-03-21, 23:52

Sanremo: Orietta Berti chiama i Maneskin 'Naziskin', il web si scatena

Roma, 5 mar. (Adnkronos) - La gaffe ha fatto il giro del web in pochi minuti: Orietta Berti, nel corso di una diretta social con il magazine Le Rane, dice che tra i big di Sanremo le piacerebbe duettare con "Ermal Metal e i Naziskin". Ovviamente, la veterana del festival della canzone italiana intende dire Maneskin, ma la confusione non sfugge all'occhio di lince del web, che non perde l'occasione d'oro: in poche ore spunta un florilegio di meme, fotomontaggi, video e vignette che ironizzano sulla clamorosa gaffe. E così, ecco Orietta comparire sorridente ad un rave di nerboruti tatuati con il braccio alzato, salire su un palco metal e abbracciare il cantante, o fare addominali mostrando pettorali e svastica tatuata sul petto. Per finire, l'artista emiliana sale persino sul palco ad un concerto di Capodanno ed eccola cantare, al posto di 'Finché la barca va...', un pezzo heavy metal. Niente male, per un'artista che quest'anno compirà 77 anni, e riesce ancora e sempre a far parlare di sé.
"Ma ha tutto fuori?". Madame fa esplodere Sanremo. Sul palco "vestita" così, e là sopra... Tutti in tilt | Video
Ieri 05-03-21, 23:20

"Ma ha tutto fuori?". Madame fa esplodere Sanremo. Sul palco "vestita" così, e là sopra... Tutti in tilt | Video

La giuria demoscopica del Festival di Sanremo l'ha piazzata al 22esimo posto, ma Madame conquista Twitter con l'esibizione, clamorosa e potentissima, di Voce nel corso della quarta serata all'Ariston. La giovanissima "trapper", appena 19 anni, dimostra personalità e qualità da vendere con un pezzo intenso, che cresce ascolto dopo ascolto.       E una scelta decisamente provocatoria: quella di presentarsi con un abito molto ardito, elegante e sbarazzino al tempo stesso. Trasparenze strategiche e due capezzoli disegnati, per prendersi gioco dei tabù e delle (finte) polemiche che come da tradizione accompagnano le cantanti in gara sul palco e i loro look.       Nelle serate precedenti molto si era parlato di Annalisa, Gaia Gozzi ed Elodie. E così Madame, idolo della comunità LGBTQ, pensa bene di buttare benzina sul fuoco e vedere l'effetto che fa. Peraltro, come molti notano sui social, la scaletta del Festival ha voluto nel giro di pochi minuti alternarsi quattro artisti esteticamente molto "fluidi" e anticonvenzionali come Arisa, La Rappresentante di Lista e i Coma_Cose, che rompono gli schemi a partire dal modo di presentarsi.         E ancora prima, ecco Achille Lauro che bacia in bocca per pochi secondi il suo fidato chitarrista Boss Doms e duetta con Fiorello en travesti in un medley dei suoi successi sanremesi. Tutta carne al fuoco per chi fingerà di scandalizzarsi, insomma. No, non è un Sanremo per 5oenni. 
Un po' circo, un po' ballo in maschera: è il Festival con Achille Lauro
Ieri 05-03-21, 23:09

Un po' circo, un po' ballo in maschera: è il Festival con Achille Lauro

Troppi lustrini, troppe frange, troppi cristalli. Troppi vedo e non vedo. La voglia di splendere e brillare è davvero eccessiva sul palco di Sanremo. Avevamo bisogno di eleganza sofisticata, non di un pugno di sfrontatezza. Non c'è il pubblico, ed è l'unico segnale a dimostrare che stiamo vivendo un momento difficile, come non avremmo mai immaginato. Per il resto dal Festival arriva un'atmosfera irriverente. Che non ci piace. I due presentatori con lo smoking tempestato di paillettes sembrano luccicare più di un albero di Natale. Il look di Achille Lauro in Gucci, inqualificabile. Certo fedele all'eccentricità che lo contraddistingue nel suo costume carnevalesco. Qualche giornale on line prende spunto per dire che è uno show cristallizzato e che dobbiamo farne tesoro: «È la pausa necessaria per riflettere su quanto accaduto nel mondo nell'ultimo anno. È la metafora psicologica essenziale in questo preciso momento storico... serva ad accarezzare la nostra autostima e il nostro desiderio di vita e leggerezza». Ad accarezzare la nostra autostima non sono bastati i mesi trascorsi chiusi in casa cercando di lavorare su noi stessi per uscirne migliori... Davvero dobbiamo esultare per le esagerate maniche a palloncino della camicia sopra i pantaloni a zampa semitrasparenti con mille lustrini dorati di Marcella Bella? E dire che bello al rosso fuoco dei tacchi vertiginosi di Elodie in tinta con l'abito alla Jessica Rabbit, lungo a tubino in maglia tempestato di Swarovsky by Versace dallo scollo generoso e spacco inguinale che lascia intravedere l'interno a contrasto argentato. Stesso spirito audace per Gio Evan che si è presentato in bermuda (targato Waxewul), o per Random in un total look Dolce&Gabbana: giacca Sicilia doppiopetto con le paillettes color blu elettrico con banda laterale fluorescente. A completare il look le sneaker Daymaster bianco latte con dettagli in pelle laminata argento e bluette. E se Gigi D'Alessio porta il  bomber, la debuttante sembra una nuvola tutta spacchi e frange un po' punk e un po' rock in bianco. E poi arriva Laura Pausini, fresca di vincita di Golden Globe per la migliore canzone originale con "Io sì": indossa la maschera di Darth Vader, lunghi guanti neri in eco-pelle e mantello sparkling formato da tutte le galassie lontane conquistate con il lato oscuro della forza. Una mise scenografica firmata Valentino. E allora sì, il ballo in maschera è iniziato.