Libero è un quotidiano italiano fondato nel 2000 da Vittorio Feltri, e da lui nuovamente diretto dal 18 maggio 2016. A giugno 2016 contava una tiratura di quasi 95.000 copie con una diffusione cartacea di circa 40.000.
SEGUI
Un body rosso fuoco per Justine: le forme esplosive della Mattera scaldano i fan / Guarda
Oggi 19-09-20, 21:08

Un body rosso fuoco per Justine: le forme esplosive della Mattera scaldano i fan / Guarda

Justine Mattera stupisce ancora e sorprende i fan con indosso un body rosso che le disegna il corpo perfetto. Accanto alla finestra, la 49enne showgirl si fa baciare dal sole. La postura è seducente e conquista il suo mezzo milione di follower. I commenti sotto lo scatto sono tantissimi. “Ho raggiunto una certezza: è questa espressione che fai che ti distingue dalle migliaia di ragazze che popolano Instagram. Un'espressione un po' lasciva, che lascia intuire una sorta di fastidio, una sorpresa, un desiderio inespresso. Insomma questa espressione è il tuo marchio di fabbrica”, uno dei più positivi.       Il body indossato, poi, completa il suo ineguagliabile fascino: “Il rosso cattura immediatamente l'attenzione..se c'è un elemento in rosso… lì cade l'occhio… il rosso il colore dell'energia è associato al movimento alla velocità e alla potenza..significa desiderio… passione…eccitazione… ardore…e tu sei tutto questo...", commenta un altro fan entusiasta. 
Accordo Governo-Regioni: mille spettatori per le partite di Serie A
Oggi 19-09-20, 20:45

Accordo Governo-Regioni: mille spettatori per le partite di Serie A

ROMA (ITALPRESS) – Mille spettatori per tutte le partite della Serie A di calcio. Questo l'accordo tra Governo e Regioni per mettere fine alle polemiche nate nelle ultime 24 ore, dopo la decisione del Comitato tecnico scientifico di autorizzare la partecipazione di mille persone agli eventi sportivi all'aperto. Un via libera chiesto dal mondo del tennis per gli Internazionali d'Italia, ma subito “reclamato” da alcune regioni, più precisamente Emilia-Romagna, Veneto e Lombardia, per le gare di calcio contro il parere dello stesso Cts, che – come spiegato dal ministro Vincenzo Spadafora – “aveva espresso ancora un no secco alla presenza di migliaia di spettatori agli ‘eventi continuativì, tipo i campionati”. Dunque soltanto per Parma-Napoli, Sassuolo-Cagliari e Milan-Bologna, partite del primo turno di Serie A in programma tra domani e lunedì, gli stadi avrebbero potuto ospitare mille spettatori. “Per questo motivo – ha spiegato Spadafora – d'intesa col Ministro Boccia è stata convocata una riunione con i presidenti di Regione”. L'incontro, al quale ha partecipato anche il ministro per la Salute Roberto Speranza, ha prodotto l'accordo invocato anche dai governatori del Piemonte Alberto Cirio e della Sicilia Nello Musumeci, “al fine di non fare disparità tra le squadre e come sperimentazione in vista delle prossime aperture”, ha dichiarato Spadafora. “E' una bella notizia – ha commentato il presidente della Figc Gabriele Gravina – ma il fatto che il via libera sia arrivato solo per la Serie A mi lascia perplesso”. “Valuteremo una soluzione equa anche per Serie B e C – ha assicurato Spadafora – Il mio obiettivo però è quello di consentire la partecipazione del pubblico per tutti gli sport e per tutte le categorie, arrivando a definire un protocollo unico che preveda una percentuale di spettatori in base alla capienza reale degli impianti”.(ITALPRESS).
Castrovilli fa sorridere la Fiorentina: il Torino grazie a Sirigu crolla solo nella ripresa: 1-0 al Franchi
Oggi 19-09-20, 20:44

Castrovilli fa sorridere la Fiorentina: il Torino grazie a Sirigu crolla solo nella ripresa: 1-0 al Franchi

La Fiorentina passa con merito in casa contro il Torino nella gara che ha aperto il campionato di Serie A grazie a una rete a un quarto d'ora dalla fine di Castrovilli. Fin lì però erano state le parate di Sirigu (il migliore, e non è certo la prima volta, tra i suoi) e l'imprecisione in zona gol dell'undici di Iachini (vecchio difetto che i toscani si portano avanti dall'anno scorso) a tenere in bilico una partita più sbilanciata di quanto non dica il risultato finale. Giampaolo dovrà lavorare per riportare a galla il Torino. E si sapeva. La Fiorentina invece riparte da due dei suoi giovani più interessanti: Chiesa, autore dell'assist, e Castrovilli, neo numero dieci subito decisivo. Per una stagione al vertice i viola non potranno prescindere da loro.     La rivoluzione Giampaolo, complice il mercato ancora aperto, può attendere: a parte l'inserimento di Linetty e l'utilizzo della difesa a quattro, gli interpreti in campo sono gli stessi della passata stagione, con Izzo schierato terzino destro e Ansaldi dal lato opposto. In avanti spazio al tandem Belotti-Zaza con Berenguer alle loro spalle. Dalla parte opposta Iachini si affida a un 3-5-2 buttando subito nella mischia il nuovo acquisto Bonaventura. In difesa manca Pezzella: dentro Ceccherini dal 1'. L'undici di Iachini sembra più collaudato e più rodato, ma passa soltanto al 33' della ripresa: Chiesa va al doppio della velocità di Ansaldi, crossa per il lato opposto dove arriva in corsa Castrovilli, che brucia Izzo e batte Sirigu da due passi. La Fiorentina inizia col piede giusto, al Toro non resta che lavorare.
Fiorentina-Torino 1-0, decide Castrovilli
Oggi 19-09-20, 20:31

Fiorentina-Torino 1-0, decide Castrovilli

FIRENZE (ITALPRESS) – La Fiorentina debutta con un successo in campionato battendo 1-0 il Torino grazie a una rete di Castrovilli a 12′ dalla fine. Tre punti meritati per i gigliati che hanno creduto maggiormente nel successo e hanno messo spesso in difficoltà sulle fasce la formazione ospite che di contro ha trovato un pomeriggio con l'attacco dalle polveri bagnate. Il primo tempo ha visto protagonisti in particolare i due portieri con Sirigu decisivo nel finale di frazione su Kouame che di testa ha provato a sfruttare un cross da sinistra di Biraghi. Proprio l'esterno sinistro viola è stato il migliore dei suoi con una serie di assist interessanti dal suo fronte, mettendo in difficoltà Izzo. Il Toro ancora molto lontano dall'idea di calcio di Giampaolo ha pensato all'inizio soprattutto a difendersi e a ripartire, spaventando i padroni di casa al 22′ quando un assist di Linetty non è stato concluso in maniera vincente a rete da Berenguer per l'ottima opposizione di Dragowski. A inizio ripresa ai viola viene annullato il vantaggio per fuorigioco di Biraghi servito da Chiesa. Il gol è arrivato al 78° con Castrovolli che si è inserito col tempo giusto dalla parte sinistra dell'area su cross dal fronte opposto di Chiesa. Nel finale di gara più vicini i gigliati al raddoppio (con Sirigu ancora decisivo, stavolta sul subentrato Cutrone) che il Toro al pareggio, anche se a Belotti a tempo quasi scaduto viene annullato per off side il gol dell'1-1. (ITALPRESS).
Fiorentina ok all'esordio, Castrovilli stende il Toro
Oggi 19-09-20, 20:30

Fiorentina ok all'esordio, Castrovilli stende il Toro

Firenze, 19 set. - (Adnkronos) - La Fiorentina vince la prima partita del campionato di Serie A 2020/2021. Allo stadio 'Franchi', per l'ultima volta senza pubblico, i viola superano 1-0 il Torino grazie a un gol al 78' di Castrovilli che così realizza la prima rete di questo campionato sfruttando un assist di Chiesa. Dopo una fase iniziale di studio e senza emozioni, la prima occasione è di marca gigliata al 18': traversone dalla sinistra di Biraghi, Kouamé stacca di testa sotto porta ma manda sul fondo. Poco dopo la replica degli ospiti, Linetty finta il tiro e serve un pallone morbido a Berenguer che calcia dall'interno dell'area e costringe Dragowski alla deviazione in tuffo. Il mach si riaccende nel finale della frazione per merito dei padroni di casa. Al 42' colpo di testa ravvicinato di Kouamé che costringe Sirigu al salvataggio in tuffo, il portiere del Toro evita anche l'autogol di Ansaldi, sul quale era carambolato il pallone. Nel recupero cross di Biraghi dalla sinistra per l'attaccante ivoriano che schiaccia di testa sotto porta con l'estremo difensore granata che si supera. La prima occasione della ripresa è per gli ospiti con Zaza che intercetta una punizione di Ribery, si invola verso l'area ma sbaglia di un soffio l'appoggio che avrebbe messo Belotti a tu per tu con Dragowski. Al 19' bella giocata di Chiesa che premia l'inserimento di Bonaventura, l'ex Milan calcia di sinistro ma non trova la porta da ottima posizione. Al 33' arriva il gol decisivo, grande giocata di Chiesa che punta Ansaldi e crossa dalla destra, sul palo opposto Castrovilli è tutto solo e appoggia in rete da pochi passi. Al 45' Cutrone sfiora il raddoppio: il centravanti gigliato si coordina e calcia con il destro ma Sirigu si allunga e para in tuffo. Nel recupero la squadra di Iachini gestisce senza affanni fino al triplice fischio di Abisso.
"Chi mi ha stuprata e gonfiata di botte": la terrificante confessione di Loredana Bertè
Oggi 19-09-20, 20:21

"Chi mi ha stuprata e gonfiata di botte": la terrificante confessione di Loredana Bertè

Loredana Bertè ha festeggiato i suoi 70 anni, li compirà domani, oggi nello studio di Verissimo condotto da Silvia Toffanin. "In genere non festeggio il compleanno, ma domani è anche quello di Mimì e della mia carissima amica Asia Argento. Dicono che i 70 siano i nuovi 50, per una volta festeggerò anche io», spiega. La cantautrice racconta poi un episodio drammatico della sua adolescenza: "Avevo 16 anni. Ero l'unica vergine del gruppo e tutte mi dicevano di decidermi. C'era questo tizio che mi riempiva di fiori ogni sera, così alla fine dopo un mese ho deciso di uscire con lui. Mi portò in un appartamento scannatoio e quando ho sentito che chiudeva la porta col lucchetto mi sono spaventata".     La Bertè prosegue poi col drammatico racconto: "Ero terrorizzata, mi ha violentata e riempita di botte, sono riuscita ad uscire per miracolo, con tutti i vestiti strappati. Mi reggevo in piedi a malapena, un taxi mi portò in ospedale. Non avevo potuto dirlo a nessuno, specialmente a casa, altrimenti le avrei prese anche da mia madre. Le uniche con cui mi sono confessata furono le mie amiche, ho tenuto tutto per me e non lo denunciai. Fu uno sbaglio, perché, care donne, al primo schiaffo bisogna denunciare", conclude.
Stadi aperti, il governo dà il via libera alla serie A: mille spettatori per ogni partita
Oggi 19-09-20, 20:12

Stadi aperti, il governo dà il via libera alla serie A: mille spettatori per ogni partita

Da domani stadi aperti in tutta Italia per le partite di serie A, per un massimo di 1000 spettatori . La decisione è arrivata  al termine della videoconferenza convocata dal ministro Francesco Boccia, con i colleghi di governo Vincenzo Spadafora e Roberto Speranza, e il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini. Presenti anche i governatori Fedriga, Marsilio, Toma, Bardi, Cirio, Fontana.   Si lavora inoltre  da qui al 7 ottobre per dare un contributo condiviso tra governo e regioni in vista del prossimo Dpcm, anche in base alle valutazioni della curva epidemiologica del ministero della Salute e del Cts, dopo l'apertura delle scuole. L'obiettivo è definire una percentuale di ingresso che tenga conto della capienza degli impianti per ogni disciplina sportiva.
Referendum: avviso last minute funziona, a Milano presidenti in ogni seggio
Oggi 19-09-20, 20:03

Referendum: avviso last minute funziona, a Milano presidenti in ogni seggio

Milano, 19 sett. (Adnkronos) - A Milano la corsa contro il tempo per trovare presidenti di seggio dopo le rinunce delle ultime ore e permettere di votare per il referendum si è conclusa nel migliore dei modi. "Oggi abbiamo fatto 83 sostituzioni di presidenti e accolto tutti i cittadini in fila", fanno sapere dal Comune di Milano dopo l'avviso 'last minute' comparso in mattinata sui profili social di Palazzo Marino. Una caccia che ha visto "una grande partecipazione civica" in risposta alla chiamata social. C'erano state un centinaio di rinunce di presidenti di seggio su 1.248 seggi totali in città ma l'allarme è presto rientrato: in due giorni si è proceduto alla sostituzione di 178 presidenti e a quella di 1.620 scrutatori nelle ultime due settimane.
Coronavirus, in Francia per il secondo giorno consecutivo oltre 13mila casi
Oggi 19-09-20, 19:59

Coronavirus, in Francia per il secondo giorno consecutivo oltre 13mila casi

Parigi, 19 set. (Adnkronos) - Per il secondo giorno consecutivo sono oltre 13mila i nuovi casi di coronavirus registrati in Francia in 24 ore. Secondo il consueto report delle autorità sanitarie francesi, sono 13.498 per la precisione i nuovi contagi, oltre duecento in più rispetto ai 13.215 comunicati ieri. Salgono così a 442.194 i positivi confermati dall'inizio dell'emergenza. In calo invece il numero dei decessi, 26 (ieri erano stati 47), che portano a 31.274 il bilancio complessivo delle vittime.
L'Italia #cambiagesto, arriva a Roma campagna contro mozziconi sigarette
Oggi 19-09-20, 19:56

L'Italia #cambiagesto, arriva a Roma campagna contro mozziconi sigarette

Roma, 19 set. (Adnkronos) - Prende il via su tutto il territorio nazionale la campagna di sensibilizzazione #cambiagesto contro la dispersione nell'ambiente dei mozziconi di sigaretta. La campagna, promossa e finanziata da Philip Morris Italia con il supporto di H+, E.R.I.C.A. e Retake, fa leva sul senso di responsabilità individuale, incoraggiando l'adozione di comportamenti virtuosi e sostenibili per l'ambiente. Dopo aver fatto tappa a Palermo, Firenze, Salerno, Livorno e Bari e aver coinvolto e sensibilizzato oltre 50.000 tra volontarie cittadini, con la collaborazione delle Istituzioni e di oltre 10 associazioni locali, la campagna arriva a Roma con un invito all'Italia intera a cambiare gesto per preservare l'ambiente e la bellezza dei nostri paesaggi. Ad oggi la campagna ha risparmiato all'ambiente circa 250.000 mozziconi e nei prossimi mesi proseguirà il suo tour nelle città di Padova (5-24 ottobre), Vercelli (26 Ottobre -14 Novembre), Genova (16 -29 Novembre) e Bologna (1-20 Dicembre), con l'obiettivo di continuare a sensibilizzare la società civile su questo tema e sull'importanza dei piccoli gesti per preservare l'ambiente, anche attraverso attività di raccolta e pulizia delle città e la distribuzione di porta mozziconi tascabili ai fumatori adulti. Il lancio nazionale della campagna avviene in occasione del #WorldCleanUpDay2020, la giornata mondiale della pulizia del mondo, durante la quale l'associazione Retake, partner della campagna, festeggia a Roma il decennale dalla nascita. La campagna ha già ottenuto il patrocinio di: Comune di Palermo, Comune di Salerno, Comune di Bari, Comune di Livorno, Regione Lazio, Comune di Roma e Comune di Padova. Per saperne di più: "Sono 10 anni che il movimento Retake Roma, attraverso i suoi cittadini, ha avviato questa grande rivoluzione gentile prendendosi cura della città con delle azioni attive anziché lamentarsi e protestare", ha detto all'Adnkronos Paola Carra, e co-fondatrice di Retake Roma, a margine dell'evento al Parco degli Acquedotti per festeggiare i 10 anni di vita dell'associazione. "E' anche così che si ridà fiducia ai cittadini - ha proseguito Carra - dimostrando che le cose possono effettivamente cambiare in città. Siamo convinti che cittadini e Amministrazione abbiano entrambi delle responsabilità e siano due facce della stessa medaglia. Se non funziona una parte, non funziona nemmeno l'altra. Quindi, la grande novità di questo movimento è aver responsabilizzato e attivato i cittadini". Parlando della campagna #cambiagesto, di cui Retake è partner, Carra ha sottolineato che è importante in quanto "sensibilizza ed educa i cittadini a non buttare a terra i mozziconi di sigarette che inquinano tantissimo. Per favore - l'appello - non buttate a terra le cicche". "#cambiagesto è una campagna che abbiamo lanciato un anno fa e che abbiamo portato già in tante città d'Italia". Una campagna, ha spiegato Michele Samoggia Zerbetto, responsabile della comunicazione e della sostenibilità di Philip Morris Italia, "per prevenire l'inquinamento da mozzicone andando ad agire in due direzioni: da una parte cercando di creare nel fumatore consapevolezza sui danni ambientali provocati da una cicca di sigaretta gettata a terra, dall'altro cercando di aiutarlo nell'adottare un comportamento più virtuoso regalandogli un portacenere portatile per non gettare più mozziconi a terra". "Il risultato più bello di questa campagna - ha aggiunto- è che sia diventato un movimento di più attori, perché lavorare sulla prevenzione richiede l'impegno di tutti: aziende, istituzioni, associazioni e singoli cittadini. Dopo le tappe in giro per l'Italia riceviamo tante mail di cittadini e associazioni che ci chiedono di aderire alla campagna. La costruzione di un movimento di sensibilizzazione pensiamo sia la ricetta giusta per prevenire l'inquinamento di questo rifiuto e ottenere così buoni risultati". All'evento romano, oggi presente anche la sindaca di Roma Virginia Raggi che dal palco, citando la campagna #cambiagesto, ha detto rivolta ai cittadini fumatori: "Sarebbe bene non fumare ma se proprio dovete farlo, buttate la cicca in un portacenere portatile, non a terra. Grazie per il supporto a questa iniziativa di buon senso e di educazione". L'evento al Parco degli Acquedotti è poi proseguito con il concerto della banda di polizia locale di Roma.
"Bergamo sta soffrendo molto". Roby Facchinetti in lacrime racconta il dramma della sua città
Oggi 19-09-20, 19:50

"Bergamo sta soffrendo molto". Roby Facchinetti in lacrime racconta il dramma della sua città

Roby Facchinetti, intervistato da Silvia Toffanin nello studio di Verissimo.  si è commosso parlando del momento che sta attraversando Bergamo a causa dell'emergenza coronavirus. "Mi capita di incontrare conoscenti e amici e non si riesce a parlare d'altro. La prima cosa che penso quando rivedo qualcuno è 'speriamo che alla sua famiglia non sia accaduto nulla'. Le ferite rimarranno dentro di noi per tantissimo tempo. Forse non se ne andranno neanche più. Ci sono famiglie decimate che hanno perso i propri cari, io stesso ho perso sette persone, tre parenti, due amici di famiglia e due persone che lavoravano per me. E non si riesce a capire perché. Come mai in questo modo così doloroso e tragico. La mia città non è piu la stessa, non la riconosco più e questo è un peccato".   In studio la Toffanin gli chiede se ha mai avuto paura. "Piu che paura, ho provato terrore. Eravamo barricati in casa. ogni mattina prendevo il giornale tutto e vedevo che le pagine dei necrologi aumentavano esponenzialmente. Da mezza pagina siamo passati a tredici e ogni volta che le sfogliavo trovavo parenti o amici".  Il cantante dei Pooh a questo punto si ferma, visibilmente commosso, a stento riesce a trattenere le lacrime.
Fase 3: Fontana, 'riapriamo eventi sportivi con prudenza e in sicurezza'
Oggi 19-09-20, 19:44

Fase 3: Fontana, 'riapriamo eventi sportivi con prudenza e in sicurezza'

Milano, 19 set. (Adnkronos) - "Riapriamo con prudenza ma soprattutto in sicurezza. Chi ama lo sport sente il bisogno di viverlo vicino al campo da gioco e non solo davanti al televisore, per questo - sempre nel rispetto delle misure anti contagio - ho firmato l'ordinanza con cui si riaprono gli impianti sportivi al pubblico in misura non superiore a 1.000 spettatori nelle strutture all'aperto e 700 spettatori in quelle al chiuso". Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana spiega così i contenuti della nuova ordinanza. "Una misura che ci permette di tener basso il rischio contagio, ma allo stesso tempo tornare poco alla volta alla normalità. L'ordinanza specifica alcune misure come la misurazione della temperatura e il divieto di ingresso per coloro che superino i 37,5°; l'acquisto dei biglietti preferibilmente online, il distanziamento fisico delle persone in coda per l'accesso all'impianto, l'assegnazione di posti nominali, numerati e ben distanziati tra loro", aggiunge. "Riprendiamo poco alla volta la nostra vita le nostre passioni, ma sempre con prudenza e sicurezza", conclude Fontana.
Nuove immagini di Giove immortalate dal telescopio Hubble della Nasa
Oggi 19-09-20, 19:40

Nuove immagini di Giove immortalate dal telescopio Hubble della Nasa

(Agenzia Vista) Usa, 19 settembre 2020 Nuove immagini di Giove immortalate dal telescopio Hubble della Nasa Il telescopio Hubble della Nasa ha cattura...
Biden attacca Trump sul clima: "Se concediamo a un piromane altri 4 anni, l'America brucerà ancora"
Oggi 19-09-20, 19:40

Biden attacca Trump sul clima: "Se concediamo a un piromane altri 4 anni, l'America brucerà ancora"

Biden attacca Trump : "Se concedi a un piromane del clima altri quattro anni alla Casa Bianca, perché qualcuno dovrebbe essere sorpres...
Roma, per i 10 anni di Retake Raggi al Parco degli Acquedotti
Oggi 19-09-20, 19:24

Roma, per i 10 anni di Retake Raggi al Parco degli Acquedotti

Roma, 19 set. - (Adnkronos) - "Si impara fin da piccini". Accanto alla prima cittadina di Roma il figlio Matteo intento a raccogliere mozziconi di sigarette, da perfetto ‘retaker'. Lo fa con un gesto semplice e divertito con una pinza raccogli rifiuti al Parco degli Acquedotti dove oggi, in occasione del #WorldCleanUpDay2020, la giornata mondiale della pulizia del mondo, l'associazione Retake festeggia a Roma il decennale dalla nascita. Nel contempo viene lanciata la campagna di sensibilizzazione, promossa e finanziata da Philip Morris Italia, #cambiagesto contro la dispersione nell'ambiente dei mozziconi di sigaretta. Parlando in merito all'iniziativa odierna nel parco romano, Raggi ha detto che "il movimento Retake è una grande‎ opportunità e ci fa capire quanto spirito civico c'è nelle nostre città. Compiono dieci anni, ora diventano una associazione nazionale, sono in collegamento con più di 40 città in Italia. Ci sono tanti cittadini che aiutano a rendere più bella la nostra città. Anche noi abbiamo iniziato con le nostre campagne anti-zozzoni, con tanti cittadini che ci segnalano e noi andiamo a colpire chi imbratta e sporca. Ma sta crescendo il senso civico: Retake avrà vinto quando non avrà più un lavoro, perché ciascuno di noi sarà diventato un retaker e imparerà a non buttare carte e cicche". "Abbiamo sottoscritto un protocollo con Ama, per lavorare meglio con loro per dargli tutto il supporto. A Roma - ha continuato la sindaca- abbiamo creato l'ufficio decoro per mettere in rete tutti gli uffici dell'amministrazione per rendere decorosa e pulire la città e collaborare con tutti i cittadini che vogliono dare una mano". La nuova campagna #cambiagesto è "per tutti coloro che ancora si ostinano a fumare", ha aggiunto Raggi, "per imparare a buttare le cicche in un posacenere portatile e non per terra, anche perché togliere le cicche da terra è complicatissimo".
Bielorussia, oltre 200 arresti alla marcia delle donne a Minsk
Oggi 19-09-20, 19:22

Bielorussia, oltre 200 arresti alla marcia delle donne a Minsk

Minsk, 19 set. (Adnkronos) - Sono oltre 200 gli arresti eseguiti durante la marcia delle donne che si è svolta oggi a Minsk. Lo ha riferito il centro per i diritti umani Viasna che sul suo sito 'sping96.com' ha pubblicato i nomi delle donne fermate. Tra loro anche Nina Bahinskaya, l'attivista di 73 anni diventata icona della protesta contro Aleksandr Lukashenko.
Roma: per i 10 anni di Retake Raggi al Parco degli Aquedotti
Oggi 19-09-20, 19:20

Roma: per i 10 anni di Retake Raggi al Parco degli Aquedotti

Roma, 19 set. - (Adnkronos) - "Si impara fin da piccini". Accanto alla prima cittadina di Roma il figlio Matteo intento a raccogliere mozziconi di sigarette, da perfetto ‘retaker'. Lo fa con un gesto semplice e divertito con una pinza raccogli rifiuti al Parco degli Acquedotti dove oggi, in occasione del #WorldCleanUpDay2020, la giornata mondiale della pulizia del mondo, l'associazione Retake festeggia a Roma il decennale dalla nascita. Nel contempo viene lanciata la campagna di sensibilizzazione, promossa e finanziata da Philip Morris Italia, #cambiagesto contro la dispersione nell'ambiente dei mozziconi di sigaretta. Parlando in merito all'iniziativa odierna nel parco romano, Raggi ha detto che "il movimento Retake è una grande‎ opportunità e ci fa capire quanto spirito civico c'è nelle nostre città. Compiono dieci anni, ora diventano una associazione nazionale, sono in collegamento con più di 40 città in Italia. Ci sono tanti cittadini che aiutano a rendere più bella la nostra città. Anche noi abbiamo iniziato con le nostre campagne anti-zozzoni, con tanti cittadini che ci segnalano e noi andiamo a colpire chi imbratta e sporca. Ma sta crescendo il senso civico: Retake avrà vinto quando non avrà più un lavoro, perché ciascuno di noi sarà diventato un retaker e imparerà a non buttare carte e cicche". "Abbiamo sottoscritto un protocollo con Ama, per lavorare meglio con loro per dargli tutto il supporto. A Roma - ha continuato la sindaca- abbiamo creato l'ufficio decoro per mettere in rete tutti gli uffici dell'amministrazione per rendere decorosa e pulire la città e collaborare con tutti i cittadini che vogliono dare una mano". La nuova campagna #cambiagesto è "per tutti coloro che ancora si ostinano a fumare", ha aggiunto Raggi, "per imparare a buttare le cicche in un posacenere portatile e non per terra, anche perché togliere le cicche da terra è complicatissimo".
Grecia, uragano Ianos colpisce la Tessaglia: 2 morti
Oggi 19-09-20, 19:11

Grecia, uragano Ianos colpisce la Tessaglia: 2 morti

Atene, 19 set. (Adnkronos) - E' di due morti e un disperso il bilancio del passaggio dell'uragano Ianos - definito un 'medicane', ovvero uragano nel Mediterraneo - sulla Tessaglia, regione della Grecia centrale. Lo ha riferito il sito di 'Ekhatimerini'. In queste ore l'uragano si sta dirigendo verso l'Isola di Creta e, come ha spiegato il centro meteo dell'Osservatorio Nazionale di Atene, dovrebbe perdere di intensità nel suo spostamento verso sud-est.
Milano: De Corato, 'aggressore piazza Castello va rimpatriato se condannato'
Oggi 19-09-20, 18:37

Milano: De Corato, 'aggressore piazza Castello va rimpatriato se condannato'

Milano, 19 set. (Adnkronos) - "Ancora una volta dobbiamo ringraziare la Polizia di Stato che interviene in assenza della Polizia locale. E' incredibile che per fermare un marocchino responsabile di una rissa in Piazza Castello, nel cuore di Milano, siano dovuti intervenire i poliziotti, uno dei quali peraltro finito in ospedale con prognosi di 7 giorni per i calci e pugni ricevuti, senza che ci fosse l'ombra di un vigile urbano". Lo dichiara Riccardo De Corato, assessore lombardo alla Sicurezza, immigrazione e polizia locale, a margine dell'arresto per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale di un 43enne di origine marocchina. "Adesso, mi auguro che la magistratura non faccia sconti e che l'immigrato venga condannato, sconti la sua pena e poi sia immediatamente rimpatriato. Se, invece, non subirà condanne il suo destino deve essere lo stesso: scortato su un areo e rispedito in patria, non con le espulsioni farsa volute dai buonisti come per l'assassino del prete di Como, don Roberto Malgesini, un tunisino che aveva 5 espulsioni sulle spalle ed era ancora qui in Italia", conclude De Corato.
Tour2020, Pogacar vince la crono e strappa la maglia gialla a Roglic
Oggi 19-09-20, 18:30

Tour2020, Pogacar vince la crono e strappa la maglia gialla a Roglic

LA PLANCHE DES BELLES FILLES (FRANCIA) (ITALPRESS) – Tadej Pogacar si è aggiudicato la ventesima tappa del Tour de France 2020, la cronometro individuale da Lure a La Planche des Belles Filles di 36,2 chilometri, e con un vero e proprio miracolo sportivo è riuscito a strappare la maglia gialla dalle spalle del connazionale Primoz Roglic, ipotecando a sorpresa la Grande Boucle numero 107. Il giovane sloveno della UAE-Emirates ha dominato la corsa contro il tempo con arrivo in salita e ha recuperato ampiamente i 57″ secondi che lo separavano da Roglic prima del via, chiudendo in 55'55″21. Vero e proprio crollo, invece, per l'ultimo vincitore della Vuelta a Espana, che deve rinunciare alla vittoria del Tour proprio sul più bello.Corona dunque il proprio sogno Tadej Pogacar, che semplicemente transitando domani sul traguardo di Parigi potrà salire sul gradino più alto del podio compiendo una vera e propria impresa. Domani in programma la ventunesima e ultima frazione della Grande Boucle: via da Mantes-La-Jolie e dopo 122 chilometri sostanzialmente pianeggianti condurrà il gruppo sugli Champs-Elysees di Parigi, scenario di una probabile volata tra le ruote veloci rimaste.(ITALPRESS).
Ballando con le Stelle, "già dal primo giorno": bomba su Elisa Isoardi, parla Todaro (e si capisce tutto)
Oggi 19-09-20, 18:30

Ballando con le Stelle, "già dal primo giorno": bomba su Elisa Isoardi, parla Todaro (e si capisce tutto)

Inizia questa sera, su Rai 1, la nuova stagione di Ballando con le Stelle, l'intramontabile programma condotto il sabato in prima serata da Milly Carlucci. E già da giorni se ne parla, soprattutto per il presunto flirt tra Elisa Isoardi e Raimondo Todaro. Più che presunto, in verità: sono stati anche paparazzati mentre si scambiavano un appassionato bacio in bocca. E così, Todaro, intervistato da DiPiù, si sbilancia un poco sul rapporto con la conduttrice ed ex di Matteo Salvini: "A volte scherziamo e ci diciamo chissà, magari finiamo questa edizione innamorati, chi può dirlo?", commenta sornione. E ancora, parlando sempre della Isoardi, Todaro ha aggiunto: "Mi sono trovato subito benissimo con lei tanto che fin dal primo giorno degli allenamenti hanno detto che ci fosse già del tenero tra noi. Mi sembra prematuro anche se la trovo una bellissima ragazza, simpatica e piena di vita", ha concluso. Se son rose...    
Pornografia minorile, orrore a Catania: 6 indagati, scattano le perquisizioni
Oggi 19-09-20, 18:25

Pornografia minorile, orrore a Catania: 6 indagati, scattano le perquisizioni

Detenzione e divulgazione di pornografia minorile sul web, per questa accusa la Procura Distrettuale di Messina ha indagato 6 persone e fatto eseguire...
Un reato anacronistico, non deve esistere: Farina cancella il villipendio al Capo dello Stato
Oggi 19-09-20, 18:20

Un reato anacronistico, non deve esistere: Farina cancella il villipendio al Capo dello Stato

Il Gup di Roma, che non è il vezzeggiativo del famoso gufo dei giardini vaticani ma il locale Giudice unico per indagini preliminari, ha stabilito che il 16 dicembre si celebrerà nella Capitale un processo di quelli antichi, per un reato stretto parente della "lesa maestà". L'imputato onorevole Carlo Sibilia, attuale sottosegretario all'Interno, grillino, deve rispondere davanti al Giudice monocratico di "vilipendio del Presidente della Repubblica". Il dispositivo recita: «Chiunque offende l'onore o il prestigio del Presidente della Repubblica è punito con la reclusione da uno a cinque anni». Vi stupite esista ancora? Eccome se c'è. L'art. 278 del codice penale è una vecchia ghigliottina, ma di tanto in tanto viene oliata. Non è tanto l'entità della pena, ma è l'essenza stessa del reato a essere una reliquia marcia della monarchia assoluta, perché sancisce l'esistenza nella nostra Repubblica di una singolare perversione della legge, per cui viene fatta valere la regola dei "due pesi e due misure". Quasi non esistesse l'art. 3 della Costituzione che prevede uguaglianza di dignità di qualsiasi cittadino. L'ultimo caso notevole, in cui abbiamo sentito cigolare il carretto che trascinava alla gogna il condannato, ha riguardato Umberto Bossi. Nel 2011 aveva dato del "terrone" a Giorgio Napolitano contemporaneamente mostrando le corna a una festa della Lega, ad Albino, nella Bergamasca. La Cassazione gli ha dato un anno e 15 giorni di carcere senza condizionale nel 2018. (Un anno per le corna a e 15 giorni per terrone, o viceversa?). Sarebbe finito in carcere, o comunque assegnato ai servizi sociali, ma Sergio Mattarella gli ha dato la grazia. Pura saggezza. Se ci fosse sul serio l'obbligatorietà dell'azione penale altro che maxi processo contro chi sopra il Po ha dato del terrone a un Capo dello Stato, chiunque esso fosse.      E così oggi tocca a Sibilia. Quando la sorte toccò prima a Storace (sei mesi) e poi a Bossi, da sinistra e dai Cinque Stelle nessuno si dissociò pubblicamente da questa misura vessatoria. Che sia una gigantesca bischerata non siamo noi a dirlo ora, ma è stata la Corte europea dei diritti dell'uomo (Cedu)sin dal 2013. Monsieur Hervé Eon si era rivolto alla suprema istanza europea ritenendo leso il suo diritto di espressione sancito all'articolo 10 della Convenzione europea dei diritti umani. Perché? Mr Eon davanti al solenne corteo presidenziale con il benedicente Nicholas Sarkozy aveva alzato un cartello rispetto a cui terrone è un bacione: «Casse toi pov' con!» (nostra traduzione: «Incùlati, povero coglione!»). I giudici francesi lo condannarono per «offense au Président de la République» a 30 (trenta!) euro di multa. Meno di un divieto di sosta. La Cedu ha condannato la Francia! Non può esistere un reato così! Il Parlamento italiano che fa? Ha raccolto una vera catasta di proposte e disegni di legge atti a cancellare dal codice penale il "vilipendio". Invano. Per ragioni misteriose, qualunque sia la maggioranza di governo, i capigruppo non hanno mai portato al voto questa riformetta da 5 minuti ma che porta con sé qualche secolo di civiltà. Paura di offendere Sua Maestà? Il buon senso, e il diritto, sostengono che bastano diffamazione, ingiurie e calunnia per regolare le offese al decoro e al prestigio di chiunque, fosse pure un alto papavero dotato di aureola. Il vilipendio attiene a qualcosa di sacro. Hanno depenalizzato la bestemmia che riguarderebbe l'inquilino di un colle - il Calvario - un tantino più importante del Quirinale, e si ostinano a considerare un tabernacolo la dimora di essere bravi sì ma non proprio perfettissimi. Ed eccoci all'ultimo caso. Sibilia, 28enne deputato del M5S, nell'ottobre del 2014 spedì questo tweet: «Perché secondo voi impediscono agli scagnozzi Riina e Bagarella di "vedere" il boss?». In quei giorni Mattarella era chiamato a testimoniare al processo sulla trattativa Stato-Mafia, e all'udienza in una sala del Quirinale non era stata ammessa la teleconferenza con gli imputati arci-ergastolani. Il pm di Roma ha inteso quella battuta di Sibilia come indicazione che vero "capo dei capi" di Cosa nostra fosse Re Giorgio? Di certo anche il ministro della Giustizia dell'epoca, il Pd Andrea Orlando (come prevede la legge), ha dato via libera all'iter giudiziario ritenendo quel tweet un'allusione gravissima. L'avvocato di Sibilia, Maria Orfini si affanna: «Era una dichiarazione di critica politica e non sulla rispettabilità di Giorgio Napolitano». Questo ci pare arrampicarsi sugli specchi, ma ciascuno si difende come può. La questione è che quel reato non deve esistere. E visto che ormai i giudici sono diventati specialisti dell'interpretazione evolutiva della legge, come nel caso ben più drammatico del suicidio assistito da loro di fatto depenalizzato, lo facciano su una faccenda francamente minore, anzi ridicola.
La foto del (suo?) pene: impensabile disastro per la super-star Chris Evans, per errore pubblica questa "cosina"
Oggi 19-09-20, 18:17

La foto del (suo?) pene: impensabile disastro per la super-star Chris Evans, per errore pubblica questa "cosina"

Che disastro per Captain America. Si parla di Chris Evans, il celebre attore noto al grande pubblico per l'interpretazione dell'eroe Marvel, che è incappato in una gaffe ad altissimo tasso erotico. Su Instagram, voleva postare un video simpatico della sua famiglia che si dilettava con un gioco da tavolo. Peccato che per errore, in chiusura del video ripreso dallo schermo del cellulare, abbia postato la foto di un pene. Non vi è la certezza, ma pare che si tratti proprio delle parti intime dell'attore. Story cancellata a stretto giro di posta, ma ormai il "danno" era fatto e la foto di quel pene ha iniziato a circolare alla velocità della luce sul web. Evans è da Instagram soltanto da maggio, poche settimane insomma: forse, un errore dovuto all'inesperienza sui social, che non ha mai nascosto di non amare particolarmente. Evans, per inciso, non ha commentato l'accaduto e non ha risposto ai numerosi fan che gli chiedevano conto di quello scatto spinto. Insomma, meglio censurare.