Il Giornale (dalla fondazione sino al 1983 il Giornale nuovo) è un quotidiano nazionale italiano fondato a Milano nel 1974 da Indro Montanelli, il quale lo diresse ininterrottamente fino al 1994. Dal 1979 è proprietà della famiglia Berlusconi (dal 1992, di Paolo Berlusconi). È il decimo quotidiano italiano per diffusione (l'ottavo escludendo i quotidiani sportivi).
SEGUI
Boldrini contro l'Espresso per la foto della Raggi
ALTRO
Oggi 25-04-19, 19:49

Boldrini contro l'Espresso per la foto della Raggi

Laura Boldrini va all'attacco. Questa volta nel mirino dell'ex presidente della Camera è finita la copertina de l'Espresso con una foto della Raggi. Al centro dell'inchiesta del settimanle c'è l'audio del sindaco di Roma sul bilancio Ama che tante polemiche ha innescato tra M5s e Lega nelle ultime settimane. La Boldrini però contesta la scelta della foto della Raggi in copertina. Non tanto la presenza del sindaco di Roma nella cover delsettimanale, ma critica in modo aspro la scelta di questa foto in cui a suo dire la Raggi appare invecchiata.E così al Fatto si sfoga: "Una giovane donna che viene invecchiata di trent'anni... Se si voleva criticare l'operato della sindaca di Roma c'erano altri modi: la sua gestione della città non soddisfa tanti romani. Ritrarla così - prosegue la fu presidenta col ditino perennemente alzato -, con un volto che tra l'altro è poco riconoscibile e non rispondente alle sue sembianze, mi è sembrato poco appropriato. Si poteva evitare". Parole dure quella dell'ex presidente della Camera che di fatto non risparmia critiche al settimanale che di solito è molto vicino e solidale con le posizioni politiche della stessa Boldrini. Intanto l'ex presidente di Montecitorio ha preso parte al corteo di Milano per festeggiare la Liberazione del 25 aprile. La Bodlrini ha sfilato in compagnia dei centri sociali, dei sindacati e del Pd per le strade del capolugo lombardo: "Gli eventi di ieri sono stati deprecabili e nefasti, ma siamo tutti qui insieme. Siamo qui a dire 'no pasaran'", ha affermato. Infine su Twitter ha commentato così le polemiche sul 25 aprile: "Oggi non c"è nessun derby. La finale l"abbiamo giocata 74 anni fa, ha vinto la democrazia e hanno perso i fascisti. Buon 25 Aprile a tutte e tutti".
Si vanta di essere stato scarcerato dopo uno stupro. Nigeriano arrestato
ALTRO
Oggi 25-04-19, 18:34

Si vanta di essere stato scarcerato dopo uno stupro. Nigeriano arrestato

Si vantava di essere stato scarcerato nonostante su di lui pendesse un'accusa di violenza sessuale, rapina e lesioni ai danni di una sua connazionale; un 25enne nigeriano, grazie alle indagini degli inquirenti è, ora, in stato di arresto con misura cautelare aggravata.Il 25enne era stato arrestato nel settembre scorso ma aveva ottenuto la sostituzione della misura cautelare con l'obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria e il divieto di avvicinamento alla vittima. Appena uscito dal carcere, pochi giorni fa, il nigeriano si è reso irreperibile e inottemperante agli obblighi; immediatamente gli agenti della Polizia hanno iniziato le indagini scoprendo che l'uomo era entrato in contattato con un'amica della vittima chiedendo informazioni su quest'ultima e vantandosi di essere stato scarcerato dopo la violenza.Anche grazie a queste rivelazioni l'Autorità Giudiziaria ha emesso un"ordinanza di aggravamento della misura con richiesta di accompagnamento in carcere del soggetto; inoltre, venerdì scorso, sono stati rinvenuti, presso il centro di accoglienza dove lo straniero aveva il domicilio, alcuni effetti personali della vittima.Grazie ad azioni di appostamento e osservazione il nigeriano, infine, è stato rintracciato e condotto in carcere.
Milano, la sfilata del 25 aprile finisce in rissa tra grillini e Pd
ALTRO
Oggi 25-04-19, 18:31

Milano, la sfilata del 25 aprile finisce in rissa tra grillini e Pd

La sfilata del 25 aprile dei Cinque Stelle insieme alla sinistra e al Pd per le strade di Milano è finita in rissa. Una rappresentaza del Movimento Cinque Stelle è infatti finita nel mirino dei centro sociali. Durante ilo corteo si sono registrati momenti di tensione come ha raccontato Bruno Misculin, attivista grillino: "Mi hanno strattonato, cercato di strapparmi lo striscione di mano e portarmelo via: mi ci sono appeso e mi hanno trascinato un po" di metri per terra. Quando hanno visto che non lo mollavo e c"era altra gente, l"hanno lasciato andare". Secondo l'attivista pentastellato l'attacco sarebbe arrivato perché teneva in mano una bandiera del Movimento Cinque Stelle: "Non abbiamo rubato nessun posto, era una zona libera - riferisce al Corriere -. Mi hanno detto "Voi qua non ci potete stare".La sensazione è che tra la sinistra e i Cinque Stelle sia andata in scena una rissa per contendersi la piazza e per intestarsi la sfilata del 25 aprile. L'episodio è stato condannata dall'europarlamentare del Pd, Brando Benifei. Dura anche la condanna da parte del sottosegretario agli Affari Regionali, il grillino Stefano Buffagni, pure lui alla manifestazione. Ma c'è un altro aspetto in questa vicenda. A quanto pare alcuni esponenti del pd avrebbero allontanato i rappresentanti del Movimento Cinque Stelle: "Quest"anno i 5 stelle non si sono organizzati per partecipare al corteo, spero che l"anno prossimo lo facciano", ha affermato la segretaria metropolitana del Pd, Silvia Roggiani. I Cinque Stelle hanno protestato per essere stati allontanati dal gruppo dem che esponeva le bandiere del Pd. Insomma adesso i piddini e i grillini litigano per intestarsi la passerella del 25 aprile. Il tutto mentre alcuni antagonisti hanno attaccato la brigata ebraica con cori, fischi e insulti: "Assassini,terroristi". L'ennesima pagina di una festa della Liberazione macchiata dalle "scintille" di piazza.[[video 1684702]]
Migrante pesta agente, lo sfogo del poliziotto sul pm: "Vergognoso abuso liberarlo"
ALTRO
Oggi 25-04-19, 18:20

Migrante pesta agente, lo sfogo del poliziotto sul pm: "Vergognoso abuso liberarlo"

C'è indignazione, rabbia, "senso di impotenza" tra le forze di polizia. Ormai nelle chat interne non si fa che parlare di quanto successo a Torino, quando un senegalese ha sbeffeggiato, pestato e insultato i poliziotti, lo Stato e Salvini. È stato posto in arresto e poi subito liberato dal pm (con una semplice telefonata) perché contraria a costringerlo ad un fotosegnalamento coatto. La vicenda è stata descritta in un rapporto di servizio redatto dagli agenti e che ilGiornale.it ha rivelato in esclusiva. I dettagli hanno fatto infuriare gli appartenenti al corpo, esasperati dalla leggerezza con cui il procuratore ha ordinato "l'immediata liberazione" del soggetto che solo due settimane dopo (a Pasqua) avrebbe nuovamente aggredito due divise con una sbarra. Rischiando pure di ammazzarli.La domanda sorge spontanea: ma che si affaticano a fare, i poliziotti, a catturare i malviventi se poi non rischiano neppure un paio d'ore di fresco? Quesito lecito, che in queste ore molti agenti si stanno ponendo. Tanto che il capopattuglia che lo scorso 29 marzo ha "arrestato il senegalese" ha deciso di "descrivere il resto dei fatti" di questa "vergognosa vicenda".Riassumiamo i fatti. Il 29 marzo la polizia viene chiamata per intervenire in un edificio privato occupato da Ndiaye Migui, stabilitosi tranquillo in una baracca di fortuna. Il soggetto è senza fissa dimora né documenti e viene portato in Questura per "la mera identificazione". "Pur capendo perfettamente l'italiano - scrive il capopattuglia - il senegalese si rifiutava categoricamente di declinare le proprie generalità mettendo in atto un susseguirsi di insulti contro Salvini, la polizia e il sottoscritto" ("Vaf... Italia, dovete morire tutti"). Gli agenti provano a convincerlo "con tutta la gentilezza di questo mondo", ma non ci riescono. "L'egregio senegalese", infatti, "all'atto del fotosegnalamento" decide di opporsi al rilievo delle impronte "sbeffeggiando divertito" le forze dell'ordine. "Il tutto - si legge nell'sms (e confermato dal verbale) - irrigidendo le braccia e ritirando il palmo delle mani vicino al corpo".In poche ore l'immigrato si macchia di un paio di reati. I poliziotti provano di nuovo (e inutilmente) a persuaderlo. Il senegalese si alza dalla sedia, prova a scappare e, "bloccato per un braccio dal mio autista", reagisce "stampandogli una manata in faccia". Per lui scattano le manette, per l'agente 8 punti di sutura. Come da protocollo, la Questura telefona al pm di turno per "notiziarla tempestivamente dell'arresto". Sono le 17.47. La toga dà il "nulla osta", ma precisa che "non avrebbe adottato alcuna misura nei confronti" se non fosse emerso dai rilievi Afis (impronte) un qualche "precedente specifico". Il motivo? "Il pm - spiega il capopattuglia - riteneva di lievissima entità i fatti". "Lievissima".C'è un problema: per verificare se il senegalese ha precedenti (e sbatterlo in cella) occorre il fotosegnalamento, impossibile però da realizzare a causa delle opposizioni. Come uscirne? La Questura telefona di nuovo al magistrato presentando le difficoltà nel risalire all'identità del senegalese. "Il pm - si legge nell'sms - rispondeva: 'Non mi importa quanto tempo ci mettiate, provate a convincerlo a farsi fotosegnalare finché non cederà alle vostre richieste".Seconda domanda: ma perché gli agenti dovrebbero pregare in ginocchio chi poco prima li ha pestati? Anche questo, quesito lecito. E infatti i poliziotti chiedono al pm di poter procedere con il fotosegnalamento coatto. Ed ecco la risposta della toga, secondo quanto riporta il capopattuglia: "Non autorizzo alcun atto di violenza e contrario alla volontà di questa persona, questa si chiama tortura".Gli agenti sono "allibiti e perplessi" dal "totale menefreghismo del pm". Ma soprattutto restano "allibiti" quando "a conclusione della telefonata disponeva l'immediata liberazione del soggetto". E questo nonostante l'immigrato fosse "persona ignota" senza identità o profilo giuridico delineato. Il capopattuglia, nel suo messaggio, si sfoga e definisce il comportamento del magistrato un "abuso". Parola forte, ma forse comprensibile: "Il risultato sono stati 8 punti di sutura al collega che stava facendo il suo lavoro in un giorno di festa".Ps: venti giorni dopo lo stesso immigrato ha ripetuto l'impresa, aggredendo due agenti. Fatto che forse si sarebbe potuto evitare se il procuratore avesse disposto il fotosegnalamento coatto. Dai rilievi Afis sarebbero infatti emersi due provvedimenti di espulsione mai eseguiti e l'arresto di Ndiaye Migui sarebbe stato confermato. "In procura ora sono molto incazzati", fanno sapere fonti delle forze dell'ordine. "Perché con questa storia hanno fatto una brutta figura".
Ocse: "Reddito di cittadinanza troppo elevato rispetto ai salari"
ALTRO
Oggi 25-04-19, 18:02

Ocse: "Reddito di cittadinanza troppo elevato rispetto ai salari"

Il sussidio previsto dal reddito di cittadinanza "è elevato rispetto ai redditi mediani" e, pertanto, occorre monitorare "per assicurare che i beneficiari siano accompagnati verso il lavoro".Oggi è stato pubblicato l"Employment Outlook, che si è soffermato sul reddito di cittadinanza definendo la posizione dell"Ocse rispetto al reddito di cittadinanza. Secondo l'organizzazione internazione "la misura rappresenta un trasferimento di risorse importante" verso i soggetti meno abbienti, ma andrà monitorata perché il livello è molto alto "rispetto ai salari italiani, soprattutto in certe aree del Paese e il suo design, il modo in cui è stato immaginato, non è purtroppo adeguato alla sfida". L'Ocse, pertanto, esprime un giudizio positivo sull"idea del reddito, ma ci sono molte cosa da rivedere. Secondo Andrea Garnero (economista del dipartimento Lavoro dell"Ocse), la sua struttura tende a favorire i single e non le famiglie e presenta delle criticità rispetto alle politiche attive per il lavoro e la transizione verso la ricerca di un'occupazione che "non è stata adeguatamente riflettuta e disegnata".La misura, voluta dal governo Conte, difatti, si colloca in una fase economica di stallo del nostro Paese, che andrebbe affrontata con riforme strutturali; ad esempio l'Italia è l"unico Paese Ocse con una crescita negativa dei livelli reddituali dal 2000 in poi. Inoltre i posti di lavoro temporanei sono cresciuti nell"ultimo decennio e sono arrivati al 15,4%, una media superiore rispetto a quella dell"area Ocse ferma all' 11,2%. In Italia "manca di personale qualificato e di strumenti informatici e di risorse adeguate e, per queste ragioni, la qualità dei servizi è bassa e varia notevolmente attraverso il paese. Oltre ad ulteriori risorse, occorre migliorare il coordinamento tra le autorità centrali e quelle regionali responsabili dell'implementazione delle politiche attive, anche attraverso linee guida comuni per un miglioramento dei servizi per l'impiego''.Inoltre c"è il rischio della perdita di lavoro dovuta all"automazione: la media italiana dei posti a rischio è del 15,2% contro il 14% dell"area; inoltre un altro 35,5% di posti potrebbe mutare radicalmente, nei prossimi anni, nei modi in cui vengono svolti proprio a causa dei processi di automazione. Infine c"è la quota dei lavoratori sottoccupati che in Italia risulta ai massimi tra i Paesi Ocse, attestandosi all" 12% contro una media del 6%.
Libia, lo "schiaffo" Ue all'Italia: "Migranti? No a ricollocamenti"
ALTRO
Oggi 25-04-19, 17:52

Libia, lo "schiaffo" Ue all'Italia: "Migranti? No a ricollocamenti"

Mentre in Libia si combatte continua ad incombere sull'Italia la minaccia di un'ondata di sbarchi sulle nostre coste. Il ministro Salvini nei giorni scorsi è stato molto chiaro e di fatto ha respinto ogni ipotesi di riapertura dei porti: "Restano chiusi", ha sottolineato il titolare del Viminale. Ma per affrontare una eventuale crisi migratoria, il ministro degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi ha chiesto un'intervento da parte dell'Ue per avviare un piano di ricollocamenti. Piano questo che è destinato a restare nel cassetto. Infatti, secondo quanto riporta l'Agi, fonti della Commissione Ue fanno sapere che Bruxelles non avvierà un programma di ricollocamenti come quello già adottato quattro anni fa. La Commissione Ue spiega poi i motivi di questo rifiuto sulla richiesta del titolare della Farnesina.Per affrontare l'emergenza Bruxelles parla di due strade. La prima è "approvare la riforma delle regole di Dublino", su cui gli Stati membri continuano a essere divisi. La seconda è invece trovare "un accordo su un meccanismo prevedibile per permettere gli sbarchi e la condivisione di migranti" in attesa della riforma di Dublino. Due strade queste che rischiano di allungare i tempi. Una sorta di trappola che potrebbe far restare in Italia i migranti che potrebbero sbarcare sulle nostre coste con l'inasprirsi della guerra in Libia. Bruxelles per il momento ha deciso di non tendere la mano a Roma respingendo in pieno la richiesta avanzata da Moavero Milanesi. Il braccio di ferro tra l'Unione Europea e il governo continua e l'Italia (ancora una volta) viene lasciata da sola davanti all'emergenza dei flussi migratori.
Migranti, Caritas contro i tagli. Respinto il bando accoglienza
ALTRO
Oggi 25-04-19, 17:18

Migranti, Caritas contro i tagli. Respinto il bando accoglienza

Dopo le coop adesso tocca anche alla Caritas. Poche risorse e scatta la fuga dai bandi delle prefettura per l'accoglienza dei migranti. È il caso della Caritas di Treviso e Vittorio Veneto che ha deciso di rinunciare alla gara di appalto per l'assegnazione dei servizi di accoglienza. Come riporta oggitreviso, con l'entrata in vigore del "Decreto immigrazione e sicurezza" le risorse destinate a questo tipo di servizi sono state ridotte. Da qui il rifiuto da parte delle coop e della Caritas di partecipare alle gare. E la Carutas non usa giir di parole per spiegare la sua scelta parlando proprio di "risorse insufficienti".L'attacco che arriva dalla Caritas è abbastanza chiaro: "Risorse sufficienti per svolgere quello che noi riteniamo essere un adeguato supporto normativo nell'iter legale di riconoscimento del proprio status e la presa in carico delle situazioni di fragilità psicologica o sanitaria. A concludere con noi il progetto - spiegano i raprresentanti degli operatori - sono circa 150 persone, alcune delle quali rischiano di interrompere il percorso di inclusione avviato nelle comunità e sul quale tanti di loro hanno investito molto in termini di impegno e di energie". Poi, sempre gli operatori, dichiarano i motivi per cui è arrivato il passo indietro rispetto al bando: "Constatato che il sistema di accoglienza diffusa da noi costruito viene messo oggi in crisi - è la conclusione - riteniamo non ci siano più le condizioni per poter partecipare agli 'affidamenti ponte' proposti dalla Prefettura di Treviso o all'eventuale nuovo bando sui servizi di accoglienza". E su questo episodio è intervenuto il vicepremier, Matteo Salvini che sulla sua pagina Facebook ha risposto alle critiche: "La mangiatoia è finita, chi speculava con margini altissimi per fare "integrazione", spesso con risultati scarsissimi, dovrà cambiare mestiere".
Grande Fratello: Daniele insulta Cristian
ALTRO
Oggi 25-04-19, 16:22

Grande Fratello: Daniele insulta Cristian

Nella casa del Grande Fratello potrebbe giungere un'importante comunicazione da parte della produzione del programma condotto da Barbara D'Urso, la quale tiene particolarmente a cuore la battaglia contro le discriminazioni in generale, soprattutto quelle che avvengono ai danni di donne, bambini e coloro che appartengono alla comunità LGBTQ. Così come appare evidente da un video, diventato virale via social-media, il gieffino Daniele Dal Moro si è pesantemente pronunciato sul conto di Cristian Imparato, dividendo a metà l'opinione del popolo del web.Daniele Dal Moro rischierebbe la squalifica dal Grande Fratello: il precedenteIl bello e tenebroso veronese, ancor prima di pronunciarsi sul conto di Cristian Imparato, in un modo ritenuto da molti alquanto offensivo, si era espresso su Alberico Lemme, suggerendo ai coinquilini della casa di seviziare il tanto criticato dietologo: "Potremmo seviziarlo e lasciarlo lì? Ma se tipo lo leghiamo e lo sediamo? Cosa può fare? Non gli facciamo male"- queste le parole che avrebbe pronunciato il gieffino Daniele, come segnala il blog Bitchy F.In un video finito in rete e diventato virale via social-network, Dal Moro appare mentre ha un dialogo nella casa, tenendosi avvinghiato alla sexy influencer Valentina Vignali: "Quando ci sono le litigate serie dobbiamo esserci. Queste litigate da bambini. Ieri parlavo con la che**a, gli ho detto "ti mangio". Ieri per un uovo gli ho detto "ti mangio". Io il motivo per cui nominerò Cristian non è perché mi ha nominato, ma perché la motivazione che mi ha dato mi fa capire la sua intelligenza. Questo schizza perché ho mangiato due uova. Capisci?!"- ha chiosato divertito Daniele, riferendosi ad uno screzio avuto con Cristian, martedì sera.Dal Moro, che in rete viene presentato come imprenditore e figlio del deputato del PD Gian Pietro Dal Moro, secondo quanto sostenuto da molti telespettatori del GF meriterebbe un provvedimento disciplinare da parte del gioco della casa più spiata d'Italia. Non ci resta altro che attendere la nuova diretta del Grande Fratello.Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it su Facebook? Ieri parlavo con la Checca... Ha detto così?? #GF16 @carmelitadurso @InfoMalgioglio pic.twitter.com/YgtZXUfo6W- antonella altobelli (@antonellaalto) 24 aprile 2019ma sto daniele dal moro dove l'avete pescato sempre a minacciare, io ti mangio, ti spacco la faccia, seviziamo lemme #gf16 pic.twitter.com/p0eGEQtMp7- Luca Nobile (@lucanobile75) 24 aprile 2019Daniele Dal Moro figlio di un deputato PD ...per quello che ha detto su lemme " seviziamolo e lasciamolo li " deve essere squalificato dal #gf16 anche se e' figlio di un deputato pic.twitter.com/bXhwhCsdpQ- Lightnike (@waroglight) 21 aprile 2019
Morbillo, allarme Unicef. Nel 2019 già 110mila casi
ALTRO
Oggi 25-04-19, 16:04

Morbillo, allarme Unicef. Nel 2019 già 110mila casi

Il morbillo continua a fare paura. E l"allarme dell"Unicef vuole aprire gli occhi sul numero di casi registrati. Solo nei primi mesi del nuovo anno ce ne sono stati 110mila a livello mondiale. Secondo i dati confrontati ci sarebbe stato un aumento del 300% rispetto allo stesso periodo dell"anno precedente. Questi dati sono stati comunicati dall"Unicef durante la Settimana mondiale delle Vaccinazioni, che si tiene dal 24 al 30 aprile. Ogni anno sempre peggio. Nel 2016 i morti per questa malattia erano stati il 22% in meno rispetto al 2017 che ha visto 110mila decessi, soprattutto riguardanti i bambini. Dal 2010 al 2017 oltre 21 milioni di bambini all"anno non sono stati vaccinati, il che vuol dire che in totale a non ricevere il vaccino sono stati più di 168 milioni.L"Italia si classifica al quinto posto tra i Paesi ad alto reddito, con 435mila minori non vaccinati. Al primo posto gli Stati Uniti con oltre due milioni e mezzo nel periodo di sette anni analizzato. Al secondo posto la Francia con 608mila, il Regno Unito, 527mila, e al quarto posto, subito prima dell"Italia, l"Argentina con 438mila bambini non coperti dal vaccino. Chiudono la classifica Giappone, Canada, Germania, Australia e Cile. Affinché un bambino possa dirsi completamente protetto dalla possibilità di contrarre il morbillo deve ricevere due dosi di vaccino.In molti Paesi, in particolare in quelli a basso reddito, in alcuni casi viene fatta la prima vaccinazione me il dato cala nettamente per quanto riguarda la seconda. Come per esempio nell"Africa subsahariana, dove venti Paesi non hanno sottoposto i bambini alla seconda vaccinazione, andando così a esporre più di 17 milioni di neonati al rischio di ammalarsi. L"Unicef ha poi sottolineato come le vaccinazioni riescano a prevenire 3 milioni di morti infantili, contro un milione e mezzo di bambini che invece muoiono per patologie che potrebbero essere evitate con la somministrazione del vaccino specifico. Nel caso del morbillo vi è stata una riduzione di decessi dell"80%. Nel 2000 infatti i bambini morti erano stati 554mila, mentre nel 2017 110mila.
Milano, l'omicidio choc: ammazza la madre con un levatorsoli
ALTRO
Oggi 25-04-19, 15:57

Milano, l'omicidio choc: ammazza la madre con un levatorsoli

Corrado Badagliacca è stato trovato ieri in stato confusionale in via Avogadro a Cinisello, dove i carabinieri del Radiomobile della compagnia di Sesto San Giovanni lo hanno riconosciuto e fermato a circa un chilometro di distanza dal suo appartamento di via Sicilia. Gli inquirenti della procura di Monza hanno emesso un decreto di fermo nei confronti del 21enne che - stando all'ipotesi prevalente - avrebbe ucciso la madre con un levatorsoli.La tragediaLucia Benedetto, casalinga 49enne, è stata colpita ripetutamente dall'attrezzo da cucina: la mattanza è terminata con un fendente che si è rivelato fatale per le sorti della donna. Tuttavia ci sono ancora dubbi sull'origine dell'omicidio. Da cosa è derivato questo gesto atroce? Fino ad ora la pista più concreta riguarda un raptus del ragazzo, che già nei giorni scorsi aveva dato dimostrazione di svariati segni di disagio psichico.Il figlio unico aveva infine fatto perdere le proprie tracce, girovagando senza meta e arrivando nella zona tra Sesto, Cinisello e la parte nord di Milano. Notevole la disperazione del padre che, dopo aver rinvenuto il corpo della moglie senza vita, ha dovuto fare i conti anche con l'iniziale scomparsa del figlio, il quale non aveva portato con sé né cellulare né portafogli. Da qui era nata dunque la preoccupazione riguardo la possibilità di messa in pratica del medesimo gesto da parte di Corrado. Si tratta di una tragedia che ha lasciato sconvolti i vicini di casa, che descrivono Lucia come donna tranquilla, cordiale, discreta. Una "famiglia tranquilla", il cui destino è stato spezzato da un levatorsoli. Ma dietro il quale si nasconde chi sa quale causa.
Orrore in Pakistan, va in ospedale per mal di denti. Medici la stuprano e uccidono
ALTRO
Oggi 25-04-19, 15:50

Orrore in Pakistan, va in ospedale per mal di denti. Medici la stuprano e uccidono

Stuprata e poi uccisa mentre si trovava in ospedale. La storia choc ha avuto luogo in Pakistan, al Sindh Government Hospital di Korangi, nel distretto di Karachi. La vittima è una ragazza che da qualche giorno soffriva di un forta mal di denti e, proprio per questo, quel giorno si era recata in ospedale. Da quell'edificio, però, la giovane non è mai uscita viva. La mamma non l'ha vista rientrare a casa e, in un primo momento, ha semplicemente pensato che l'avessero trattenuta per qualche cura. Quando si è recata in ospedale, però, ha scoperto il corpo di sua figlia morta, abbandonata su una barella nel retro dell'ospedale.Com'è possibile morire per un mal di denti? Insomma, la donna non se l'è bevuta e ha subito chiamato la polizia. I medici hanno cercato di fare passare il decesso per un caso di malsanità, ma qualcosa nel loro racconto non ha convinto le forze dell'ordine. Non era vero, infatti, che ad uccidere la ragazza sarebbe stata una reazione allergica a un antibiotico. Come svelato dall'autopsia, la giovane è stata brutalmente stuprata da più uomini e poi uccisa. A compiere il gesto choc, naturalmente, sono stati alcuni infermieri e medici che si trovavano di turno in quelle ore.Ora alcuni paramedici, infermieri e medici sono indagati e finiranno a processo in Pakistan per violenza sessuale e omicidio.
25 aprile, a Milano insulti alla Brigata ebraica: "Assassini e terroristi"
ALTRO
Oggi 25-04-19, 15:44

25 aprile, a Milano insulti alla Brigata ebraica: "Assassini e terroristi"

La Brigata Ebraica ancora nel mirino. Il corteo milanese per il 25 aprile riaccende le polemiche sulla partecipazione della comunità ebraica al corteo per la Liberazione. Un gruppo di filo-palestinesi, infatti, li ha contestati al grido di "assassini, assassini".Come ogni anno, l'episodio è avvenuto all'arrivo del corteo in piazza San Babila. Quella delle contestazioni anti-ebraiche al corteo del 25 aprile è una storia che, purtroppo, si ripete da tempo. Era successo nel 2015, così come nel 2016 e nel 2018. Due anni fa fu necessario un cordone di sicurezza per la Brigata Ebraica. Non appena arrivati in piazza, una ventina di persona hanno accolto i manifestanti della Comunità urlando "Assassini", "Palestina libera, Palestina rossa" e hanno mostrato uno striscione eloquente: "Contro l'imperialismo e il sionismo, con la resistenza palestinese. Al fianco dei popoli che lottano". E ancora: "Fuori i sionisti dal corteo", "Israele fascista stato terrorista". I manifestanti della Brigata Ebraica hanno intonato in tutta rispsota Bella Ciao."Durante la resistenza molti ebrei provenienti dalla Palestina e sopravvissuti alla Shoa sono venuti in Italia e hanno formato una brigata per combattere la dittatura fascista - dice indignato l'ex candidato sindaco di Milano, Stefano Parisi - Ogni anno a Milano il 25 aprile la Brigata Ebraicasfila alla manifestazione organizzata dall'Anpi. A Roma questo non si riesce a fare. L'Anpi qui è ancora condizionata da atteggiamenti antisemiti appartenenti ad una certa sinistra che non consentono alla Brigata Ebraica di sfilare alla manifestazione. E intollerabile! Va combattuto il fascismo, l'antisemitismo e qualunque forma che privi la libertà di manifestare".Anche il presidente della Comunità Ebraica di Roma, Ruth Dureghello, durante la celebrazione del 25 aprile al cimitero del Commonwealth, è tornato sulle polemiche che - negli ultimi anni - hanno portato l'Anpi e la comunità ad organizzare due manifestazioni distinte. "Ci abbiamo provato - ha detto - ringrazio il Pd, i sindacati, a marciare insieme per 25 aprile ma non è stato possibile. Non ci rinunciamo e continuiamo a ricordarlo anche a chi non ci vorrebbe".
Scontro tra Italia e Commissione europea sui movimenti secondari
ALTRO
Oggi 25-04-19, 15:44

Scontro tra Italia e Commissione europea sui movimenti secondari

Vengono chiamati movimenti secondari, questo perché si tratta di spostamenti che fanno giungere decine di migranti irregolari in alcuni Paesi dell"Unione Europea direttamente da altre frontiere comunitarie. Una migrazione nella migrazione si potrebbe dire, che adesso rischia di essere il nuovo fronte di scontro tra Roma e Bruxelles.Questo alla luce delle cifre fornite nella giornata di mercoledì dal ministro dell'Interno Matteo Salvini, il quale parla di 268mila irregolari trasferitisi dall"Italia in altri paesi dell"Ue: "Non commenterò direttamente le dichiarazioni del ministro dell'Interno, ma vogliamo ricordare che i movimenti secondari da uno Stato membro all'altro non sono permessi dal diritto europe". A parlare è Natasha Bertaud, portavoce della commissione europea: è questa la sua risposta alle domande sulle dichiarazioni di Salvini.Da Bruxelles arrivano reazioni stizzite, in quanto i cosiddetti movimenti secondari sono vietati: "All'Italia in particolar modo abbiamo più volte inviato specifiche raccomandazioni".Il diritto europeo, in particolare, prevede che eventuali migranti irregolari, in special modo quelli a cui viene respinta la richiesta di diritto d"asilo, vengano respinti nel paese d"origine dal paese di approdo.Un principio che per l"Italia appare molto sconveniente. Questo perché, da un lato, il nostro è un Paese principalmente di transito dei migranti e dunque molti di loro, cercando altre mete in Europa, vanno via dall"Italia dopo la registrazione o dopo lo sbarco. Dunque vietare i movimenti secondari, tratterrebbe nel nostro paese decine di migliaia di migranti. Dall"altro lato, tale principio si tradurrebbe in un doppio sforzo delle nostre autorità che dovrebbero esaminare molte più richieste di asilo, anche di quei migranti che si trovano in altri Stati europei ma rimandati in Italia in quanto territorio di approdo.Ecco quindi perché quello dei migranti secondari è un terreno di scontro non indifferente tra istituzioni italiane e comunitarie. Da qui si comprende anche la stizzita reazione della portavoce della commissione: "I movimenti secondari sono proibiti - si continua a ripetere da Bruxelles - l"Italia deve fare di tutto per prevenirli".La cifra fornita nelle scorse ore da Salvini, ben evidenzia il nocciolo del problema: per il nostro paese i flussi secondari si traducono in più di 250mila pratiche da esaminare in meno ed in un - seppur parziale - alleggerimento del peso migratorio.I movimenti secondari dall"Italia verso altri paesi Ue, comprendono spostamenti di migranti verso la Francia, che come visto in passato respinge molti di loro quasi di "nascosto" a Ventimiglia ed in altri punti di frontiera, così come verso la Germania ed altri Stato del nord.Ma da alcuni anni i movimenti secondari avvengono anche verso sud: come documentato nelle scorse settimane, sono sempre di più i migranti di origine africana che vanno a Malta, dove la domanda di manodopera è in vertiginoso aumento. In questo caso però, il governo di La Valletta accetta in silenzio: la sua economia ha enorme bisogno di migranti per continuare a crescere a ritmi del 7% all"anno, in tanti con un semplice documento turistico riescono ad imbarcarsi nei traghetti o negli aerei verso Malta per trovare lavoro.
Trovato il sequel di Arancia Meccanica. Dagli archivi spunta un libro inedito di Anthony Burgess
ALTRO
Oggi 25-04-19, 15:32

Trovato il sequel di Arancia Meccanica. Dagli archivi spunta un libro inedito di Anthony Burgess

Secondo quanto è stato riportato da Adnkronos, recentemente è stata scoperta l"esistenza di un nuovo libro scritto dal compianto Anthony Burgess. Si tratta del sequel Arancia Meccanica, ibro di che è diventato poi un film di successo grazie al genio e alla lungimiranza di Stanley Kubrick.La notizia è stata divulgata dalla "Anthony Burgess Foundation" alla BBC. Il primo libro di Arancia Meccanica è stato pubblico nel 1962 e il sequel, scritto qualche anno dopo, è stato ritrovato fra le carte della casa di Burgess sul lago di Bracciano, vicino Roma. La casa è stata venduta alla morte del romanziere, avvenuta nel 1993, e tutto l"archivio è stato poi portato a Manchester, dove appunto c"è la sede della fondazione. Tutti i documenti sono stati poi catalogati e, in quel contesto, è stata scoperta l"esistenza del manoscritto.Il sequel di Arancia Meccanica si intitola "A Clockwork Condition". Si tratta di un testo di 200 pagine, purtroppo incompiuto, in cui l"autore divaga sulla condizione umana e sviluppa alcuni temi che sono stati discussi nel precedente romanzo. Più che altro si tratta di una risposta al film di Kubrick che, all"epoca, ha suscitato ben poche polemiche quando è arrivato nei cinema di tutto il mondo. Come è stato riportato dai membri della fondazione: "l"inedito è parte della riflessione filosofica e parte dell"autobiografia di Burgess."
Jessica Mazzoli malore al GF16, ricoverata in ospedale
ALTRO
Oggi 25-04-19, 15:28

Jessica Mazzoli malore al GF16, ricoverata in ospedale

La notizia ufficiale è arrivata pochi minuti fa direttamente dall"account social di Instagram del Grande Fratello 16: "A causa di un malore, Jessica Mazzoli è stata accompagnata in ospedale per un controllo medico". L"ex compagna del cantante e giudice di The Voice, Morgan, si sarebbe sentita male questa mattina, un malore tale da giustificare l"abbandono momentaneo del reality. La giovane è stata, infatti, portata in ospedale dove nelle prossime ore verrà sottoposta ad alcuni accertamenti.Sul sito ufficiale del Grande Fratello è comparsa una news che la riguarda e che spiega, in modo un po" più dettagliato, cosa è successo nella casa e il motivo del malore: "Appena sveglia la ragazza - si legge nell"articolo - ha manifestato dei dolori che non sono migliorati con il passare del tempo motivo per cui si è deciso di intervenire per verificare la situazione medica della ragazza".Si parla dunque di un piccolo imprevisto, una cosa non grave che dovrebbe, si spera per la giovane, risolversi entro poco tempo. Jessica Mazzoli era stata protagonista, durante l"ultima diretta televisiva, di un"accesa discussione con Francesca De Andrè, una lite proseguita anche dopo la prima serata condotta da Barbara D"Urso e che potrebbe aver fatto star male l"ex compagna di Morgan, scoppiata in lacrime più volte.Tutto è nato per colpa della nomination di Jessica nei confronti di Francesca, una cosa che non è particolarmente piaciuta alla De Andrè che ha sbottato: "Falsa e subdola, io ti ho difeso. Fai bene a sentirti in colpa, fai bene a piangere. Non me lo sarei mai aspettata da te".Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it? Visualizza questo post su Instagram @jessicamazzoli_official, a causa di un malore, è stata accompagnata in ospedale per un controllo medico. #GF16Un post condiviso da Grande Fratello (@grandefratellotv) in data: Apr 25, 2019 at 5:11 PDT
Camilleri usa 25 aprile per insultare Salvini: "Un ministro ignorante"
ALTRO
Oggi 25-04-19, 15:26

Camilleri usa 25 aprile per insultare Salvini: "Un ministro ignorante"

Andrea Camilleri sceglie il 25 aprile per attaccare (ancora una volta) il ministro degli Interni Matteo Salvini. L'autore di Montalbano in un'intervista a Servizio Pubblico parla della festa della Liberazione e ricorda il suo 25 aprile del 1945: "Mi trovavo nella mia terra, in Sicilia. Conoscevo la libertà già dal 1943, quando gli americani sbarcarono in Sicilia nella notte fra il 9 e il 10 luglio. Ma in quei giorni stavo incollato alla radio nella mia stanza a sentire le notizie su ciò che avveniva in Italia e nel mondo, perché capivo che nel giorno della liberazione anche il resto dei miei compatrioti avrebbero goduto di quel momento irraccontabile, in cui senti cadere dei lacci e dei bavagli che fino a quel momento ti hanno imprigionato. Ho condiviso quel giorno attraverso l"udito, ascoltando tutte le notizie possibili sulla liberazione".Poi arriva l'affondo su Salvini che di fatto nel giorno delle celebrazioni per la Liberazione ha deciso di recarsi a Corleone per testimoniare l'impegno dello Stato nella lotta contro la mafia: "Non posso trattenermi dal dire che con il governo di oggi abbiamo un esempio lampante di mentalità fascista, quella del ministro Matteo Salvini. Quella è mentalità fascista, una delle forme di fascismo che può anche essere eletta democraticamente". Ma il livore di Camilleri si riversa su Salvini qualche istante più avanti. Parlando della Resistenza, Camilleri passa agli insulti: "La nostra Costituzione è ispirata a ciò che venne a significare il 25 aprile: non fu una "rissa" tra comunisti e fascisti come dice Salvini. C"erano le brigate Garibaldi comuniste, ma anche i partigiani monarchici e quelli democristiani. Dio mio, lì c"era l"Italia e tu la riduci a una rissa? Io a 93 anni mi sento fremere di rabbia perché dicendo una frase così questo ignorante di Salvini offende i caduti di tutte e due le parti, perché i fascisti che andavano a morire giovani credevano in un ideale sbagliato, orrendo, ma ci credevano, così come i comunisti, i monarchici e i democristiani. Salvini non sa neanche il senso della parola ideale". Lo scrittore a quanto pare ha vissuto da vicino, sulla propria pelle, gli accadimenti della Storia. Dalla marcia su Roma a cui partecipò anche suo padre fino alla caduta del fascismo. Temi che hanno segnato la personalità di Camilleri che però adesso vede, come buona parte della sinistra, in Salvini un pericolo per la democrazia.
Taylor Mega hot in costume, ma quel dettaglio scatena i fan
ALTRO
Oggi 25-04-19, 14:48

Taylor Mega hot in costume, ma quel dettaglio scatena i fan

È bastato davvero poco a Taylor Mega per far parlare di sé. Dal presunto flirt con l"imprenditore Flavio Briatore, alla partecipazione a L"Isola dei Famosi fino ad arrivare a qualche ospitata in tv. Ecco cosi che la bellissima modella è diventata una delle influencer più chiacchierate del momento. Indubbio è che gran parte del merito sia da attribuire alla sua innegabile bellezza. Biondissima e sexy come non mai, la bella Taylor è oggi seguitissima sui social. Il suo profilo ufficiale di Instagram conta infatti ben 1 milione e mezzo di fan. Ed è proprio sul suo Instagram che la bella Taylor ha postato uno scatto che non è passato inosservato ai suoi followers. E non solo per la sua sensualità. C"è un dettaglio, non proprio piacevole, che non è sfuggito agli occhi attenti del web.La foto di Taylor Mega che fa discutereTaylor Mega è una delle donne più sexy del momento. Lo sanno molto bene i suoi followers di Instagram, che quotidianamente possono ammirare gli scatti sempre più hot con cui la modella si diverte a riempire il suo profilo. Questo è successo anche qualche ora fa, quando la sexy Mega ha pubblicato un post davvero bollente. Si tratta di due foto, in cui l"influencer si trova in piscina. Ovviamente in costume. Un costume che ha attirato però l'attenzione. Infatti è molto ristretto, che copre appena le notevoli forme della sexy bionda. Che nelle foto in questione sorseggia una Coca-Cola, in piedi nell"acqua. Capelli legati, lo sguardo non è rivolto verso la fotocamera la modella è come sempre una bomba di sensualità. Ma questa volta, ad attirare l"attenzione dei followers non è stata solo la bellezza di Taylor Mega. Tutto al contrario! C"è infatti chi ha fatto notare alla modella una strana imperfezione: le presunte smagliature che la ragazza avrebbe sulla pancia. Presunte, perché la bella Taylor non perde tempo a difendersi, come giusto che sia dalle accuse. Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da ♛ Taylor MEGA ♛ (@taylor_mega) in data: Apr 24, 2019 at 10:17 PDT Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da ♛ Taylor MEGA ♛ (@taylor_mega) in data: Apr 23, 2019 at 8:24 PDT
25 aprile, striscione a Roma: "Se voti Forza Nuova, muore un partigiano"
ALTRO
Oggi 25-04-19, 14:41

25 aprile, striscione a Roma: "Se voti Forza Nuova, muore un partigiano"

Si sono presentati in piazza con uno striscione eloquente: "Mai più antifascismo". A guidarli il leader storico di Forza Nuova, Roberto Fiore. "Contro il sistema la gioventù si scaglia - cantano i militanti del partito di destra - boia chi molla è il grido di battaglia". Sventolano bandiere del partito e croci celtiche su sfondo rosso. Nel giorno della Liberazione non si placano le polemiche politiche. Dopo lo striscione in onore di Benito Mussolini esposto ieri dai tifosi della Lazio a Piazzale Loreto (nove le persone denunciate), oggi è il turno di Forza Nuova. I militanti neofascisti, con le bandiere della Repubblica Sociale Italiana, sono scensi in piazza a Roma insieme ai "camerati" di Avanguardia Nazionale. Si sono ritrovati a piazzale Clodio, di fronte al Tribunale di Roma, "uno dei simboli dell'antifascismo di regime". I due movimenti chiedevano la liberazione di Giuliano Castellino e Vincenzo Nardulli, "ingiustamente detenuti" per una presunta aggressione a un giornalista. "Il 25 aprile è ormai una data superata dalla storia: l'Italia e gli Italiani, non si sono solo liberati dal veleno antifascista, ma sono pronti all'attacco finale contro chi, oggi come ieri, vuole continuare a vendere popolo e nazione a nuovi e vecchi invasori", scriveva Fn nella note che annunciava l'iniziativa. In piazza è Fiore a arringare i militanti schierati alle sue spalle. "Voglio dire una parola su quanto successo ieri a Milano - dice - Sono stati coraggiosi, perché hanno sfidato il Daspo e le denunce per un ideale. Pensate che possa fare come il ministro dell'Interno che augura per loro la galera? Ma no. Che siano loro domani a governare l'Italia". Proprio poco prima si svolgesse il sit-in di Fn e Avangiardia Nazionale, in zona San Giovanni a Roma era stato trovato uno striscione affisso non lontano da una delle sedi di Fn: "Europee 2019: ogni volta che voti Forza Nuova muore un partigiano".[[video 1684637]]
Beesexual, su Pornhub nasce il canale dedicato al sesso delle api
ALTRO
Oggi 25-04-19, 14:37

Beesexual, su Pornhub nasce il canale dedicato al sesso delle api

Cos"hanno in comune Pornhub e le api? È presto detto: la salvaguardia del nostro pianeta. Secondo i dati della Fao, 71 delle 100 colture più importanti a livello globale - in particolare pomodori, mele, fragole e mandorle - vengono impollinate dalle api. Se le api scomparissero, e con loro l"impollinazione delle piante, "all"uomo resterebbero soltanto quattro anni di vita", profetizzò Albert Einstein. O più semplicemente, le conseguenze per la produzione e l"approvvigionamento di cibo sarebbero devastanti.E qui intervengono i tipi di Pornhub, il sito web canadese di video sharing più cliccato al mondo con 110 milioni di visitatori al giorno. Il colosso a luci rosse ha deciso di lanciare il canale "Beesexual", interamente dedicato al sesso tra api. Perché "il 70% dei cibi che mangiamo oggi - si legge sul sito - sono il diretto risultato delle api che scopano le piante".Beesexual, su Pornhub il sesso tra apiCome in un vero e proprio porno, Pornhub ha pensato bene di filmare le avventure sessuali delle api impollinatrici dentro alcuni bellissimi fiori e farle doppiare da attrici e attori celebri, ovvero quelli più visualizzati sui suoi canali tradizionali, da Stirling Cooper a Olivia Austin passando per Brett Rossi e Charlotte Stokely. Ci sono persino le categorie tanto amate dagli appassionati: il video ad oggi più cliccato, che ha superato le 112mila visualizzazioni, si intitola "Professor Buzzcock insegna lezioni sporcaccione".L"intento, ovviamente, non può che essere destinato a garantire alle api un ambiente adatto alla loro sopravvivenza: per ogni visualizzazione su Beesexual, Pornhub esegue una donazione ad alcune organizzazioni internazionali no profit che si occupano della salvaguardia delle api, come Operation Honey Bee e The Center for Honeybee Research. Non solo: Pornhub fornisce alcune linee-guida ai navigatori più sensibili e attenti.Per aiutare quotidianamente le api, basta lasciare un po" d"acqua sul davanzale di casa per farle bere, acquistare prodotti di aziende che non usano pesticidi chimici, mettete delle piante sulle terrazze o alle finestre e non sradicare le erbacce dai giardini. D"altronde non è certo la prima iniziativa ecologista del sito web: in passato Pornhub, in occasione dell"Arbor Day, ha promesso di piantare un albero ogni cento video guardati.
Che fare durante il ponte? Attenzione alle previsioni
ALTRO
Oggi 25-04-19, 14:29

Che fare durante il ponte? Attenzione alle previsioni

Con la fine delle vacanze pasquali gli occhi dei vacanzieri sono puntati sul lungo ponte del 25 Aprile. Un occhio particolare è rivolto come sempre al meteo che, proprio in questi ultimi giorni, sta dividendo l"Italia in due.Il meteo di oggi, 25 Aprile, vede al Nord un cielo parzialmente nuvoloso con piogge e rovesci sparsi, soprattutto nelle zone alpine e pre-alpine. E nell"arco del pomeriggio ci sarà un maggiore addensamento di nuvolosità, e in serata scenderanno verso il centro. A sud la situazione del meteo è ben diversa. Oggi il sole splende e le temperature massime e minime sono in rialzo dal Lazio al Molise, dall"Abruzzo alla Campania. Nei prossimi giorni la situazione non è cambia in maniera considerevole. Al Nord le nuvole continueranno a persistere, con rovesci e temporali sparsi e diffusi. Nel pomeriggio si intravede un graduale miglioramento; Al Centro e Sardegna ci saranno molti addensamenti in Toscana e instabilità nelle regioni tirreniche. Sud e Sicilia invece, ci sarà un aumento della nuvolosità e le temperature saranno comunque qualche grado sopra la media. Domenica inoltre le nuvole si intensificano al Nord e nel resto del paese sarà bel tempo. Solo lunedì e martedì il meteo segnala addensamenti compatti al sud.
Salvini in Sicilia dichiara guerra alla mafia: "Farò di tutto per combattela"
ALTRO
Oggi 25-04-19, 14:21

Salvini in Sicilia dichiara guerra alla mafia: "Farò di tutto per combattela"

Il tour di Matteo Salvini in Sicilia parte da Corleone. Non una scelta a casa, ma una volontà di ripartire proprio dal paese di Riina e Provenzano per dimostrare che qui riparte la legalità nel giorno della Festa della Liberazione e nel giorno dell'inaugurazione del nuovo commissariato di Polizia. Un 25 aprile particolare per Salvini, che ha deciso di dedicare la giornata in un luogo simbolo della mafia "per celebrare il sacrificio di chi ha combattuto per la libertà dell'Italia - dice al suo arrivo -. Ho fatto bene a venire a Corleone. Avrei potute fare scelte più comode ma un ministro va dove c'è più bisogno. Ho scelto di stare qui, in trincea, per onorare quanti stanno in divisa - ha aggiunto - e anche coloro che non sono in divisa. La mafia non vince. Liberare Corleone e l'Italia, perché Corleone, la Sicilia e l'Italia non sono mafia: gli italiani la sconfiggono la mafia".Salvini ha poi chiarito la sua posizione come forse mai nessun ministro in passato aveva fatto. "La Sicilia non è Cosa nostra. Vorrei che arrivasse il messaggio che la mafia non vince, personalmente mi disgusta e farò di tutto per combattere Mafia, Camorra e 'Ndrangheta. Possono provare a riorganizzarsi, a cambiare business, estorsione, usura, controllo delle nuove energie - ha aggiunto il vicepremier -. Siamo più forti noi. Lo Stato è più forte di tutto e di tutti".Salvini ha poi rincarato la dose. "Li andiamo a scovare casale per casale, appartamento per appartamento. Lo hanno fatto prima di me e lo faranno dopo di me. Siamo disposti ad andare fino in fondo. Se avessi paura farei un altro mestiere. Mi alzo la mattina orgoglioso di quello che ho fatto. Sarei disposto per i miei figli a dare la vita. Lo faccio da ministro per liberare l'Italia".Sulle polemiche per il 25 aprile, Salvini ha espresso la volontà che questa festa "fosse la giornata della memoria, dell'unione, del rispetto e della pacificazione nel nome dell'Italia che verrà".Non sono mancate le domande su Armando Siri. Senza giri di parole anche in questo caso Salvini è stato abbastanza netto. "Siri resta dov'è, ci mancherebbe altro. Ha detto che chiarirà. I magistrati lo sentano al più presto, in un Paese civile si consente di farlo a chi è indagato, e chiarirà tutto come ha detto. Sembra peraltro che quelle intercettazioni di cui si parla da giorni, non esistano, siano false... vedremo".[[gallery 1684601]]Fino a domani sera, Salvini percorrerà l'Isola quasi per intero. Dopo Corleone, infatti, il vicepremier farà tappa a Monreale, Bagheria, Caltanissetta, Gela e Mazara del Vallo, comuni dove la Lega si presenta con i suoi candidati sindaci alle elezioni amministrative di domenica 28 aprile. Ad affiancarlo in tutti i suoi spostamenti ci saranno il senatore Stefano Candiani, sottosegretario all'Interno, e Igor Gelarda, candidato della Lega alle Europee del 26 maggio, capogruppo in Consiglio comunale a Palermo. Si parte questo pomeriggio alle 16.15 a Monreale, in piazza Guglielmo II, per il candidato sindaco Giuseppe Romanotto. Alle 18 sarà la volta di Bagheria, in piazza Matrice, per il candidato sindaco Gino Di Stefano, mentre alle 21.15 l'appuntamento è a Caltanissetta, in corso Umberto I, per sostenere l'aspirante primo cittadino Oscar Aiello.
Hailey Baldwin: "Piango spesso tutta la notte"
ALTRO
Oggi 25-04-19, 14:17

Hailey Baldwin: "Piango spesso tutta la notte"

Dopo il marito Justin Bieber, anche Hailey Baldwin ha rivelato di essere spesso preda di attacchi d'ansia da prestazione, dovuti alla pressione che sente su di sé."Le persone mi chiedono come sto e io rispondo 'bene, sto bene'. Ma in realtà piango spesso nella mia stanza d'hotel tutta la notte" ha rivelato al magazine "Glamour" la bella modella 22enne che vuole alzare il velo che socialmente rende ansia e depressione un argomento tabù anche nel mondo dello spettacolo."Qui nessuno tempo fa voleva parlare di quello che succede veramente, e tutti si sentivano obbligati a tenere una facciata perfetta mentre in realtà dentro stanno a pezzi. Penso che ci sia stato uno stigma per troppo tempo riguardo questi problemi. Le persone guardano le star che hanno trovato il successo e pensano che stiano benissimo.Ma è l'opposto, non basta avere delle carriere incredibili o tanti soldi per essere felici" ha spiegato Hailey che esorta le celebrities "ad essere oneste perché non c"è nulla di male nell"ammettere che a volte la vita fa schifo. È dura. Le cose sono complicate. Penso che più se ne parla apertamente e più le persone potranno trovare delle soluzioni".Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?
Gf, Guendalina Rodriguez: "Ho avuto una relazione con Gennaro"
ALTRO
Oggi 25-04-19, 14:15

Gf, Guendalina Rodriguez: "Ho avuto una relazione con Gennaro"

Abbiamo imparato a conoscere Guendalina Rodriguez dopo "l'affaire" Langella-Dal Corso, la trans che di professione fa la escort, infatti, qualche settimana fa ha rivelato di conoscere molto bene Andrea. Da qui si sono susseguite una serie di indiscrezioni, colpi di scena e rivelazioni inaspettate, "non che ci sia qualcosa di male nell'uscire con una trans, ma almeno che tutti questi personaggi famosi non sputassero nel piatto nel quale hanno mangiato".Ora, Guendalina è stata tirata in ballo di nuovo. A Pomeriggio Cinque, infatti, Roger Garth ha rivelato che la Rodriguez e il concorrente del Gf, Gennaro Lillio, hanno avuto una relazione. Ma Gennaro nella Casa più spiata d'Italia non ha mai parlato di questo. Anzi: si tiene ben alla larga da questo genere di accostamenti, tanto è che quando Kikò Nalli affronta il tema, Gennaro esclama: "Io non andrei mai con una trans, sono dei mostri e mi fanno schifo". E proprio queste parole fanno scattare Guendalina che ora vuole raccontare la sua verità.Da quando conosce Gennaro?Lo conosco da un po' di tempo, da quando aveva una relazione con Lory Del Santo. L'ho incontrato ad un evento. L'ho aggiunto su Facebook, ma lui mi ha bloccato subito. Poi lo ho incontrato di nuovo ad una serata a Napoli e lui si era già lasciato con Lory. Così ci siamo aggiunti su Facebook. Verso dicembre 2018 lui mi metteva sempre il "like" alle fotografie. Quando io ho avuto un flirt con un calciatore, lui ha iniziato a scrivermi e mi chiedeva di fargli conoscere qualcuno del mondo dello spettacolo. Così abbiamo iniziato a sentirci anche con la webcam. Poi ci siamo scambiati il numero di telefono. Ci sono rimasta perché ho pensato: 'Un ragazzo così bello che mi dà il suo numero?'. Allora gli ho detto che sono una trans e lui mi ha risposto che lo sapeva. 'Fammi capire qual è il problema', mi ha detto. Io gli ho detto che per me non ce n'erano, 'basta che non lo sia per te visto che sei un bel ragazzo e le donne non ti mancano'. Insomma, mi era venuto il dubbio. Così abbiamo iniziato a vederci di nascosto. Ci siamo frequenati per due mesi e mezzo, è venuto anche a vivere a casa mia.E poi cosa è successo?Ci stavamo frequentando, quando il 29 marzo mi ha mandato un messaggio dicendomi che avrebbe partecipato a un programma e mi fa: 'Mi raccomando fai la brava perché altrimenti se parli potrei rovinarti'. Ma io l'ho preso come scherzo. Poi quando l'ho visto al Gf ho capito che era vero.Ma voi avete avuto rapporti?Certo, noi abbiamo avuto rapporti. Ma Gennaro non ha avuto relazioni solo con me che sono trans, anche con altre. Il problema non è che lui venga con noi, il problema è che se tu vai in un reality non puoi rinnegare. Con Kikò ha detto che accetta i gay ma non i trans. Per questo mi sono infuriata perché non è così, lui mi ha accettata eccome. Se io vedo ch lì dentro (nella casa del Gf, ndr) si bacia con qualcuno potrei fare una pazzia perché io ho creduto nel nostro rapporto. Scavalco il muro ed entro.Ma lei non vorrebbe avere un confronto con lui?Certo, io voglio entrare nella Casa e guardarlo negli occhi. Lui mi riconoscerà anche solo dai passi. Poi quando ce l'avrò davanti lo chiamerò con il nomignolo che uso quando siamo in intimità. Anche perché ora stanno succedendo delle cose assurde. Oltre alle minacce che ricevo, mi ha pure contattato suo madre. E ora non mi va più bene.Chi la sta minacciando?Ricevo minacce da suoi amici, dalla sua famiglia. Ma stiamo scherzando? Sua mamma mi ha chiamato perché lei non ha accettato di andare in una trasmissione dove c'ero anche io. Non voleva parlare di questa cosa di suo figlio. Allora io poi le ho inviato un messaggio dove le ho scritto che la prossima volta non mi deve offendere. Io so che quando Gennaro uscirà dalla casa del Gf si incazzerà con me perché ho parlato di questa cosa, ma non mi interessa.Ha altro da aggiungere?Sì, ci sono poche persone che mettono la faccia. La maggior parte si nasconde dietro Instagram, Facebook... Io dopo che ho parlato mi sono tirata addosso polemiche, minacce, insulti. Ora basta.
L'Europa contro Putin: "Attacco alla sovranità ucraina"
ALTRO
Oggi 25-04-19, 14:13

L'Europa contro Putin: "Attacco alla sovranità ucraina"

L'Unione europea attacca la Russia per la decisione di Mosca di facilitare la concessione della cittadinanza russa agli abitanti delle regioni del'Ucraina orientale.Come spiegato da un portavoce dell'Alto commissario per la politica estera dell'Unione europea, Federica Mogherini, "la firma del Presidente Putin di un decreto che autorizza le persone che risiedono permanentemente in alcune aree delle regioni di Donetsk e di Luhansk a richiedere la cittadinanza russa è un altro attacco alla sovranità dell'Ucraina da parte della Russia".A detta del rappresentante di Bruxelles, "la tempistica di tale decisione che arriva subito dopo le elezioni presidenziali dell'Ucraina, che hanno dimostrato il forte attaccamento dell'Ucraina alla democrazia e allo stato di diritto, mostra l'intenzione della Russia di destabilizzare ulteriormente l'Ucraina e di esacerbare il conflitto". E si augura che la Russia attui pienamente gli impegni presi negli accordi di Minsk.La condanna di Francia e GermaniaLa decisione di Putin ha già scatenato le ire degli Stati membri dell'Unione europea coinvolti nei trattati sull'Ucraina. Ieri, Francia e Germania avevano condannato apertamente la scelta del Cremlino di agevolare le procedure per la concessione della cittadinanza nel Donbass. E oggi è arrivato il commento moto duro da parte dell'Unione europea, che da sempre è totalmente schierata dalla parte del governo di Kiev e in aperta contrapposizione alla Federazione russa. Intanto, oggi, su richiesta del governo ucraino, si terrà una riunione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per approfondire proprio della decisione di Putin, il quale ha già detto che il suo Paese è pronto a discutere senza problemi.